Attivisti 5S pronti a contestare Grillo a teatro 

Scritto da il 18 febbraio 2019

Attivisti 5S pronti a contestare Grillo a teatro

Beppe Grillo (FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 19/02/2019 15:53

di Antonio Atte

Attivisti M5S sul piede di guerra e pronti alla contestazione nei confronti di Beppe Grillo, arrivato a Roma per portare in scena a teatro il suo show ‘Insomnia’. Stasera e domani, davanti al Teatro Brancaccio – dove si esibirà il comico – è prevista una manifestazione di attivisti delusi che si riconoscono nell’Associazione M5S 2009, quella fondata da Grillo e poi ‘sostituita’ dall’Associazione 2017 guidata da Di Maio.

“Chiederemo a Grillo di sfiduciare Luigi Di Maio come capo politico” annuncia all’Adnkronos Francesca Benevento, consigliera M5S in municipio XII e attivista iscritta alla precedente associazione. “Ringrazieremo Grillo per aver ceduto i nostri dati a Casaleggio, che ha blindato il suo ruolo con lo statuto del nuovo partito. Rousseau di fatto oggi è la sede del M5S”.

“E’ importante esserci e manifestare la nostra presenza – dice ancora Benevento -. Il M5S 2009 esiste e Grillo non può silenziarci, cancellarci come se non fossimo mai esistiti. Chiediamo dunque a Grillo di sfiduciare Di Maio come prevede l’articolo 7 dello statuto, in base al quale il capo politico può essere sfiduciato dal comitato di garanzia e dal garante”.

Il voto su Rousseau con cui ieri la base M5S si è espressa contro l’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro Salvini, secondo la consigliera è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

“E’ un voto che tradisce i valori fondanti del Movimento. Il no all’immunità era uno dei ‘cartelli’ principali dei 5 Stelle”, attacca Benevento, per la quale la consultazione di ieri rappresenta “solo l’ultimo tradimento che si aggiunge a una lunga lista che va dall’Ilva al Tap alle trivelle. Ormai il M5S è un contenitore svuotato di tutte le battaglie condotte quando il Movimento era all’opposizione. E perso il contenuto, rimane solo il pacco. Per questo nei sondaggi il Movimento scende di un punto percentuale ogni settimana. Se diventi un partito di destra è chiaro che la gente sceglie l’originale: la Lega”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background