Palermo: Lumsa, al via hackathon di economia civile  

Scritto da il 19 febbraio 2019

Palermo, al via hackathon di economia civile

Pubblicato il: 20/02/2019 12:28

Domani, giovedì 21 febbraio, si terrà, presso l’aula magna del dipartimento di Giurisprudenza dell’università Lumsa di Palermo, l’hackaton di economia civile, un momento di lavoro condiviso per dare corpo alle progettualità dei giovani del territorio. Dopo le tappe di Torino e Capua, continua il tour, organizzato da NeXt-Nuova economia per tutti, in collaborazione con Federcasse (la Federazione italiana delle banche di Credito Cooperativo) e Sec (Scuola di economia civile), alla ricerca delle migliori idee di startup che fanno dello sviluppo sostenibile la loro chiave di business.

Alle ore 10 porgeranno i saluti istituzionali della prima giornata: Gabriele Carapezza Figlia, direttore del dipartimento di Giurisprudenza Università Lumsa, sede di Palermo, Sergio Paternostro, presidente del corso di laurea in Economia e commercio Università Lumsa, sede di Palermo, e Giambattista Dagnino, presidente del corso di laurea in Economia e management Università Lumsa, sede di Palermo. Alle ore 10,30, per ‘(Non) è un’impresa! Per uno sviluppo Mediterraneo, civile e rigenerativo’, introdurrà la tavola rotonda Giuseppe Notarstefano, Lumsa, a cui prenderanno parte: Alessandro Arnetta, Lumsa digital hub, Livio Bertola, Aipec, Umberto Di Maggio, Lumsa, Gero La Rocca, Sicindustria Giovani, Gaetano Mancini, Confcooperative, Mirjam Ognibene, progetto Policoro, Emilio Pursumal, MareMiele, Luca Raffaele, Next-festival nazionale dell’Economia civile; modererà i lavori il giornalista Rai Davide Cammarone.

Il 22 febbraio, presso l’aula magna della Lumsa, si terrà la seconda giornata dell’hackaton dal titolo ‘Prepararsi al futuro’ e alle ore 10,15 aprirà i lavori Giuseppe Notarstefano, Lumsa, con un’introduzione dal titolo ‘Sostenibilità e start-up: la parola ai protagonisti del territorio’; successivamente interverranno: Alessandro Arnetta, Lumsa digital hub, Gero La Rocca, Giovani imprenditori Confindustria Sicilia, Gaetano Lombardo, SanLorenzo Mercato, Rosalba Romano, Sartoria Sociale Al Revès, Lucia Lauro, Cotti in Fragranza. Nel pomeriggio l’hackaton seguirà con la ripresa e finalizzazione delle idee e si concluderà alle ore 17,30 con la presentazione e premiazione.

L’hackathon di Palermo sarà un prezioso contributo in vista dell’avvicinamento del primo Festival nazionale dell’economia civile che si terrà dal 29 al 31 marzo a Firenze, nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. In palio, la partecipazione al bando per le migliori startup sostenibili in Italia che avranno la possibilità di partecipare al premio che si terrà durante il Festival nazionale dell’economia civile (bando presente sul sito www.festivalnazionaleeconomiacivile.it).

Il Festival, ideato da Federcasse, progettato e organizzato con Next-Nuova economia per tutti e Sec-Scuola di economia civile, vuole promuovere un’economia che mette al centro l’uomo, il bene comune, la sostenibilità e l’inclusione sociale, che crede nel lavoro e nel valore delle imprese. Un’economia che considera il profitto come mezzo e non come fine, che vuole offrire soluzioni concrete al problema occupazionale, che vuole ridurre le disuguaglianze e contribuire a far crescere una Italia migliore, ricca di culture, paesaggi, arti e mestieri. Nella quale l’innovazione si sposa con la tradizione: un’Italia aperta al mondo.

Al Festival parteciperanno oltre 80 testimoni e relatori nazionali e internazionali, si articolerà in 15 panel di confronto (nei quali si discuterà naturalmente di economia, ma anche di innovazione, lavoro, sviluppo sostenibile e con approfondimenti specifici sui temi propri della mutualità bancaria e del localismo) e in 2 sessioni interattive dedicate a start-up, giovani innovatori e imprese.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background