Juncker: “Su manovra bis non decide Salvini, su Tav vedremo chi la spunta”  

Scritto da il 20 febbraio 2019

Sulla Tav Torino Lione “devono decidere Italia e Francia, vedremo alla fine chi la spunterà”. E il vicepremier Matteo Salvini, secondo il quale in Italia non c’è bisogno di una manovra correttiva, “non è il ministro delle Finanze”. Lo dice il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, avvicinato a margine della plenaria del Cese, a Bruxelles.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background