Sauditi alla Scala, Sala: “Restituiamo i soldi”  

Pubblicato da in data 17 Marzo 2019

Sauditi alla Scala, Sala: Restituiamo i soldi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 18/03/2019 13:56

Il cda della Scala di Milano ha deliberato di restituire i soldi dei due bonifici da 3 milioni e 100 mila euro arrivati dal governo saudita. Lo ha annunciato il sindaco Giuseppe Sala dopo il cda del teatro a Milano. “I bonifici in oggetto sono stati fatti non rispettando le linee guida relative alle donazioni, ci sono codici e regole che devono essere rispettate – ha spiegato il primo cittadino -. Nel mio ruolo ho proposto che immediatamente questi 3 milioni siano restituiti e i consiglieri hanno approvato all’unanimità”, ha detto. Il percorso di un accordo con i sauditi “finisce oggi. Nessun altra forma di collaborazione con i sauditi è stata approvata”, ha aggiunto Sala.

Tuttavia, ha spiegato il sindaco, anche se il cda non ha approvato il progetto con i sauditi “non c’è una preclusione” nei confronti del Paese del Golfo. Sui sauditi, ha sottolineato, “non c’è una black list del governo. Non siamo in condizione di poter dire ‘con i sauditi non si parla’. Noi oggi azzeriamo tutto, ma se in futuro sovrintendente parlerà di un nuovo programma di collaborazione, il cda ne discuteremo o meno. A oggi si torna sul punto zero”. Noi, ribadisce, “non chiudiamo le porte e non ci facciamo condizionare dai politici”.

Il cda ha inoltre confermato il sovrintendente Alexander Pereira fino a febbraio 2020, cioè fino alla naturale scadenza del suo mandato. Nel corso del consiglio d’amministrazione di oggi, infatti, non è stato messo in discussione il mandato del sovrintendente. “Pereira certamente rimane al suo posto – ha detto Sala ai giornalisti – il suo mandato scade tra un anno e a oggi non è in discussione.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background