San Marino, Gozi: “Regolare incarico professionale con banca centrale”  

Pubblicato da in data 14 Aprile 2019

San Marino, Gozi: Regolare incarico professionale con banca centrale

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 15/04/2019 16:08

‎‎”Leggo notizie su una presunta indagine nei miei confronti da parte del Tribunale Unico di San Marino. Personalmente posso affermare con certezza di non aver ricevuto alcuna comunicazione giudiziaria e ciò non mi sorprende”. Lo afferma Sandro Gozi già Sottosegretario agli affari europei nel governo Renzi e nel governo Gentiloni. “Infatti la consulenza di cui si parla non può prestarsi ad alcuna critica in quanto rientra nel mio ambito tipico professionale e l’incarico mi è stato affidato dal consiglio di amministrazione della Banca Centrale di San Marino nel pieno rispetto delle sue procedure. ‎Si tratta – chiarisce Gozi – con evidenza di informazioni fatte circolare ad arte per screditarmi a seguito dell’annuncio della mia candidatura. In ogni caso sono sereno perché la correttezza del mio operato mi protegge‎”.

TOMASETTI – “C’è una indagine in corso e quindi, nel rispetto della legge, non posso parlarne”. Così la presidente di Banca Centrale di San Marino, Catia Tomasetti, in una intervista al Giornale di San Marino, dopo la notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati insieme a Sandro Gozi, già Sottosegretario agli affari europei nel governo Renzi e nel governo Gentiloni. “So che può sembrare una frase fatta – prosegue Tomasetti – ma con la ovvia amarezza, sono particolarmente serena perché, anche come si può leggere da quanto pubblicato, si tratta di contestazioni per fatti che, anche volendo, non avrei potuto compiere”. “Non devo nessun incarico a nessuno. La stima reciproca con il dott. Sandro Gozi è nata dalla collaborazione che nel 2016 ha portato al salvataggio, nel mio allora ruolo di presidente, della Cassa di Risparmio di Cesena (non ho mai avuto alcun incarico da Cassa di Risparmio di Ferrara), tutelando gli oltre mille dipendenti e tutti i correntisti e senza gravare in alcun modo sui contribuenti italiani – spiega Tomasetti – . Accettai quel ruolo come oggi sono onorata del ruolo che rivesto per la possibilità di impegnarmi in favore del territorio dove sono nata e cresciuta e dal quale derivo i miei valori. Il dott Sandro Gozi è vicino a San Marino da sempre perché la sua famiglia è una delle più antiche della Repubblica di San Marino e si è sempre speso per questo stato”. “L’incarico che il Consiglio Direttivo di Banca Centrale ha inteso conferirgli era necessario per legittimare il suo qualificato contributo professionale al tavolo negoziale per l’accordo di partecipazione con la Commissione Europea. L’incarico – osserva – è stato conferito non da me ma dal Consiglio Direttivo ed il costo della consulenza è noto perché per trasparenza è pubblicato sul nostro sito. E’ facile verificare come lo stesso sia stato fissato in allineamento con il corrispettivo annuale previsto per il consulente del governo sullo stesso fascicolo per i temi governativi”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background