Lega prepara rivoluzione Rai  

Scritto da il 22 aprile 2019

Lega prepara rivoluzione Rai

(Fotogramma)

Pubblicato il: 23/04/2019 12:05

di Veronica Marino

Basta compensi faraonici in Rai e via libera alla licenziabilità dei dirigenti, che è già realtà nelle aziende private. Va in queste due direzioni la risoluzione che la Lega sta per presentare in Parlamento per impegnare Viale Mazzini a cambiare i contratti e tradurre così in realtà questi obiettivi.

“Il fatto che la Lega e il M5s vogliano cambiare la Rai – dice all’Adnkronos il segretario della Commissione di Vigilanza Rai e deputato del Carroccio, Massimiliano Capitanio – lo abbiamo dimostrato col sostegno pur critico al piano industriale di Salini, quindi non vogliamo solo una riforma strutturale ma anche funzionale. In questo obiettivo rientrano il taglio degli sprechi e una migliore gestione manageriale. Sul taglio degli sprechi – entra nel merito – il punto di partenza è il ritocco a compensi faraonici che non hanno eguali nel pianeta, come quelli dispensati a Fazio che, non a caso, si è tutelato con un contratto blindatissimo e unico nel suo genere. Sul fonte manageriale riteniamo che la Rai abbia il diritto di scegliersi i dirigenti migliori ma anche che, in linea con tutte le aziende private, debba avere anche la possibilità di licenziarli quando non raggiungono gli obiettivi o non sono più funzionali alle strategie”.

“Su questo fronte stiamo lavorando da diverse settimane con esperti di diritto per arrivare a una riforma che necessariamente dovrà maturare all’interno della stessa Rai. Come Lega – evidenzia Capitanio – anche in Commissione di Vigilanza e, più in generale, in Parlamento valuteremo azioni di supporto esercitando il nostro ruolo di indirizzo anche attraverso una proposta di risoluzione ad hoc che impegna la Rai a cambiare i contratti. Come ha ricordato Salvini, come Lega stiamo lavorando a questi obiettivi trasversalmente e su più fronti (il consigliere Rai Igor De Biasio è già su questa lunghezza d’onda, ndr). E siamo certi che non avremo difficoltà a trovare il supporto del Movimento 5 Stelle su questi temi”.


Le opinioni dei lettori

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà visibile agli altri utenti. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'asterisco *


Continua a leggere

Articolo Precedente

Sabato


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background