Borsa: Ftse Mib positivo, denaro sull’accoppiata Unipol-Unipolsai  

Pubblicato da in data 9 Maggio 2019

L’ottava di Piazza Affari si chiude sopra la parità

Pubblicato il: 10/05/2019 18:33

L’incertezza che circonda le trattative Usa-Cina non impedisce ai listini europei di chiudere la settimana sopra la parità. E’ positiva Piazza Affari, dove il Ftse Mib archivia gli scambi in rialzo dello 0,28% a 20.874 punti nonostante le indicazioni negative arrivate nel corso della prima parte dai dati macroeconomici.

Stimato in rialzo dello 0,3%, a marzo l’indice relativo l’andamento delle vendite al dettaglio in Italia ha messo a segno un calo dello 0,3%. Nella precedente rilevazione era stato registrato un +0,1%. Peggio del previsto anche il dato che misura l’andamento della produzione industriale che, sempre a marzo, ha segnato una contrazione dello 0,9% congiunturale (+0,8% in precedenza). “La produzione flettente a marzo segnala nei beni di consumo un ambito di fragilità che non può non correlarsi alla debole domanda delle famiglie”, si legge in una nota da Confcommercio. “I dati sulle vendite, infatti, escludono qualsiasi nuova vivacità negli atteggiamenti di spesa”.

Sul listino milanese, spicca il +3,85% di Unipolsai e il +3,84% di Unipol. Nel primo trimestre 2019, il gruppo ha riportato un utile netto consolidato di 171 milioni, +18,7% rispetto al primo trimestre del 2018. Nel piano industriale al 2021, l’utile netto cumulato si attesta a 2 miliardi di euro, i dividendi complessivi a 600 milioni di euro e il Solvency Ratio tra il 140%-160%.

Andamento contrastato per il comparto bancario con il -0,23% di Intesa Sanpaolo, il -2,06% di Banco Bpme il -1,1% di Bper. Unicredit segna +0,74%.

Tra gli industriali, seduta in discesa per le azioni Fincantieri (-0,15%) che, dopo un rally nei primi scambi in scia dei risultati trimestrali ha progressivamente perso terreno per chiudere sotto la parità. Nel comparto del Made in Italy, l’andamento del fatturato ha spinto Moncler (+3,21%) e Cucinelli (+2,46%) mentre ha penalizzato Tod’s (-1,8%).

Dal fronte titoli di Stato, lo spread fa segnare un nuovo incremento portandosi a 272,5 punti base (+0,41%). Nell’asta di Bot a 12 mesi indetta oggi dal Tesoro, le richieste si sono attestate a 10,4 miliardi euro, per un tasso di copertura a 1,599, mentre il rendimento lordo ha registrato uno 0,122%, in rialzo rispetto allo 0,070% precedente. (in collaborazione con money.it)


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background