Fisico tetraplegico aggredito in casa: “E’ stata mia sorella”  

Pubblicato da in data 10 Maggio 2019

Oggi finisce la famiglia Frisone e ne nasce una nuova composta solo da me e mia madre. Il 4 maggio scorso, nel pomeriggio, sono stato picchiato in casa mia da mia sorella Palma, insegnante, e minacciato da suo marito. Non ne conosco il motivo. Grazie all’intervento del mio badante la situazione non è degenerata”. Lo ha detto Fulvio Frisone, il noto fisico nucleare tetraplegico, picchiato in casa sua, durante la conferenza stampa tenuta nello studio legale del suo avvocato, Giuseppe Lipera.

Frisone ha presentato denuncia e querela per aggressione e minacce ai carabinieri con richiesta interdittiva di avvicinamento da parte della sorella e del marito di quest’ultima.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background