Monet da record  

Pubblicato da in data 14 Maggio 2019

Monet da record

(foto Sotheby’s)

Pubblicato il: 15/05/2019 07:58

Asta da record per Sotheby’s. ‘Meules’, un’opera del pittore francese Claude Monet, della famosa serie Haystacks, è stata venduta per 110.747.000 dollari. L’offerta infrange il precedente record della somma più alta mai pagata per un’opera di Monet, segnalando il valore e la popolarità duratura del maestro impressionista francese. L’offerta è anche il record per qualsiasi opera d’arte impressionista.

La prospettiva unica, la composizione dinamica e la vibrante tavolozza di colori contraddistinguono l’opera ‘Meules’, anche in una serie celebrata come Haystacks. Forti linee diagonali (una dalla prospettiva rivolta a destra, l’altra da raggi solari inclinati) si incontrano al centro dell’opera, mettendo a terra gli strati di elaborate pennellate e guidando lo sguardo dello spettatore sulla tela, sottolinea Sotheby’s. Il risultato è un paesaggio accattivante che emana un senso di profonda armonia e benessere.

Al di là di un’offerta da record, la vendita di ‘Meules’ segna un momento cruciale nella storia dell’opera d’arte: è la prima volta che l’opera viene messa all’asta dal 1986. Ma la vendita ha ottenuto un prezzo più di 44 volte superiore al precedente record dell’opera. In soli otto minuti, sei offerenti si sono battuti con fervore per il capolavoro.

‘Meules’ è stato acquistato per la prima volta da Bertha Honoré Palmer nel 1892. Come moglie del ricco uomo d’affari di Chicago Potter Palmer, la signora Palmer aveva i mezzi per investire liberamente in grandi opere d’arte. Dopo aver sperimentato Haystacks alla mostra di Monet del 1891 a Parigi, la signora Palmer ne rimase affascinata – un anno dopo, acquistò l’opera dal commerciante di Monet, Paul Durand-Ruel.

‘Meules’, insieme ad altre otto opere della serie Haystacks di Monet, tornò con lei negli Stati Uniti. Nel corso della sua vita, la signora Palmer rimase un’ammiratrice entusiasta dei dipinti della serie di Monet; oltre ai pagliai, possedeva quattro dei pioppi, tre della cattedrale di Rouen e tre opere della mattina sulla serie della Senna. Negli anni successivi, la notevole collezione di opere impressioniste del XIX secolo della signora Palmer è passata attraverso la famiglia Palmer, diventando infine parte della collezione di suo figlio e nuora, Honoré & Grace Palmer, dopo la sua morte.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background