Nazareno, addio vicino  

Pubblicato da in data 15 Maggio 2019

Nazareno, addio vicino

Sede Pd al Nazareno

Pubblicato il: 16/05/2019 13:54

“Stiamo ancora valutando diversi immobili, ma a giorni prenderemo una decisione”. Marco Miccoli, responsabile comunicazione Pd, mantiene il riserbo per non sciupare l’effetto sorpresa. Ai primi di giugno, dopo le europee, Nicola Zingaretti vorrebbe dare l’annuncio della nuova sede Pd con la presentazione del progetto alla stampa con tanto di ‘rendering’, come dicono gli architetti, per far vedere come sarà. Si parla di uno spazio in zona Ostiense oppure in un ex-convento dalle parti di via Merulana. “Anche. Ma non sono solo quelli gli immobili presi in considerazione -spiega Miccoli all’Andkronos-. Noi abbiamo due ordini di problemi. Il primo è quello di cercare un consistente risparmio rispetto ai 600mila euro l’anno del Nazareno. Dobbiamo abbassare i costi”.

Al Pd non basta un ufficio. Servono spazi ampi per il tipo di sede che Zingaretti ha in mente. “Il secondo problema -spiega Miccoli- è appunto quello di trovare un posto che abbia le caratteristiche che vogliamo spendendo meno del Nazareno. Cerchiamo un affaccio al piano strada, spazi per la libreria, la sala riunioni, il coworking. E tutti gli immobili che abbiamo visto avranno bisogno di lavori si ristrutturazione”.

Ma il contratto al Nazareno non scade il 30 giugno? “Sì, faremo un accordo ponte per il tempo necessario ai lavori nella nuova sede”. Nuova sede in cui i lavoratori saranno molti meno degli attuali, visto che ad agosto scade la cassa integrazione, che intendete fare? “Stiamo affrontando anche questa questione -risponde Miccoli- e insieme ai lavoratori intendiamo cercare le soluzioni migliori tenendo conto, ovviamente, delle condizioni date”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background