“Prime diffide per dirigenti lumaca”  

Pubblicato da in data 15 Maggio 2019

Prime diffide per dirigenti lumaca

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 16/05/2019 16:18

All’indomani dell’approvazione del disegno di legge governativo sulla semplificazione amministrativa che, dopo quasi un trentennio, ha riscritto le regole per velocizzare l’iter burocratico dei procedimenti, partono dal Governo Musumeci, come apprende l’Adnkronos, una serie di diffide ai dirigenti “responsabili di ritardi, considerati ingiustificati affinché completino le relative procedure in tempi ristretti”.

Le contestazioni riguardano, in particolare, il dipartimento dell’Acqua e Rifiuti, dove il dirigente generale Salvo Cocina ha avviato da mesi, su impulso della governo, una ricognizione su diversi procedimenti di finanziamento – ai Comuni per i centri di raccolta e alle Ati per le reti idriche, fognarie e di depurazione – rimasti inspiegabilmente bloccati negli uffici competenti.

Nei prossimi giorni sarà avviato uno screening a tappeto che coinvolgerà tutti i dipartimenti regionali con “l’obiettivo di accertare se esistano rallentamenti anomali nello stato di avanzamento delle pratiche. Un vero e proprio scossone alla burocrazia lumaca che, d’ora in poi, avrà i nomi e i volti dei suoi responsabili”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background