Da Sindona jr a nipote Agnelli, chi ‘finanzia’ ‘+Europa’  

Pubblicato da in data 16 Maggio 2019

Da Sindona jr a nipote Agnelli, chi 'finanzia' '+ Europa'

Pubblicato il: 17/05/2019 19:47

C’è anche Sindona jr, ex militante storico dei Radicali italiani, tra i donatori di +Europa, il partito di Emma Bonino. Con mille euro versati il 26 aprile scorso, il figlio di Michele, banchiere della P2 legato alla mafia e condannato nel 1979 per essere stato il mandante dell’omicidio Ambrosoli, compare nell’elenco aggiornato dei ‘contributi di persone fisiche, società e parlamentari’ incassati dal movimento fondato dall’ex leader radicale a partire dal gennaio 2019.

Nella nuova lista spunta anche il nome di Lupo Rattazzi, nipote di Gianni Agnelli, con 5mila euro donati il 23 aprile scorso. Lupo, quinto figlio di Susanna Agnelli e Urbano Rattazzi, già allievo dell’economista Paolo Savona, attuale presidente della Consob, è un imprenditore: presidente di Neos (la compagnia aerea di Alpitour) e consigliere d’amministrazione di Exor, la holding della compagnia Agnelli.

Nel ‘portafoglio’ di +Europa pure docenti universitari, consulenti finanziari, esponenti del mondo dell’impresa, avvocati e ‘grand commis d’Europa’ come l’ex direttrice generale della DG Salute e Consumatori (Sanco) della Commissione Ue, Paola Testori Coggi, candidata alle europee, che ha contribuito alla causa con 10mila euro il 26 aprile. C’è pure un contributo di 4.900 euro di Jasmine Lipovsek, ex fotomodella svedese, con un passato in tv, attuale compagna dell’imprenditore farmaceutico Sergio Dompé.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background