70 start up per Call for Innovation di Eni  

Pubblicato da in data 20 Maggio 2019

70 start up per Call for Innovation di Eni

Immagine di archivio (Fotolia)

Pubblicato il: 21/05/2019 19:18

Settanta è il numero totale di start up che hanno risposto alla Call ‘Smart&Efficient Buildings’ for Innovation di Eni gas e luce, rivolta a start up e Pmi innovative, che hanno inviato la propria candidatura attraverso il portale Open Innovation. Di queste ne verranno selezionate 10 e saranno invitate a partecipare all’Innovation Day che si terrà il prossimo 26 giugno al Talent Garden di Milano. Per i candidati che saranno selezionati si profila la possibilità di accedere alla fase di co-design, durante la quale lavoreranno ulteriormente sulla propria soluzione.

“Siamo molto soddisfatti -dice Mauro Fanfoni, responsabile Strategy, Innovation and Energy Management di Eni gas e luce – perché riteniamo che, con questi numeri, essendo questa la prima Call for innovation di Eni gas e Luce, abbiamo suscitato un interesse e abbiamo in qualche modo messo in moto delle energie interessanti. Devo anche dire che siamo molto soddisfatti anche dal punto di vista della qualità delle proposte che sono state presentate”.

La Call è strutturata in tre differenti aree e quella che ha suscitato maggiore interesse è stata Energy Efficiency for a Sustainable Building con il 69% delle candidature, seguita da Digital Service for a better living con il 16% e Safety and Security con il 15%. Nella prima categoria i progetti presentati interessano i temi di riqualificazione energetica, sismica e digitalizzazione degli edifici esistenti. Uno dei progetti candidati fa riferimento a un sistema che riduce il consumo energetico degli impianti termici degli edifici insieme ad un’App dedicata che consente all’utente di monitorare in tempo reale i propri consumi domestici. Tutto ciò attraverso tecniche di machine learning.

Per la categoria del Safety and Security, Eni ha ricevuto un progetto di sistema per il contro bilanciamento della struttura, innescato dal movimento dell’edificio nel momento in cui si verifica un sisma. Per l’ultima area di interesse Digital Service for a better living spicca una proposta su una piattaforma Cloud per i condomini in grado di digitalizzare e velocizzare l’interazione tra condomini e amministratori.

“Siamo arrivati ad un punto molto importante della nostra call for innovation smart and efficient building, l’avevamo lanciata in occasione della design week 2019 a Milano, e domenica scorsa si è conclusa la prima fase, quella in cui start up e pmi innovative dovevano presentare le loro soluzioni attraverso il nostro portale”.

La qualità delle proposte è “interessante perché ha raccolto molto bene la sfida, che era quella di aggiungere una componente smart digitale – continua Fanfoni – legata ai dati, ai servizi che noi oggi già offriamo ai nostri clienti. E quindi abbiamo riscontrato in tutte le categorie per esempio l’utilizzo di algoritmi di mash and learning per andare ad ottenere dei benefici di efficienza energetica, piuttosto che di maggiore sicurezza degli edifici, e questo è esattamente quello che andavamo cercando”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background