L’affondo di Toti, “dopo le Europee rifondiamo il centrodestra”  

Pubblicato da in data 20 Maggio 2019

L'affondo di Toti, dopo le Europee rifondiamo il centrodestra

Pubblicato il: 21/05/2019 15:38

”Lo ripeto l’ennesima volta: il centrodestra va rinnovato. Quello che abbiamo conosciuto negli ultimi 25 anni oggi scricchiola…. E non vedo in futuro nè un attacco a 2 punte, Fdi-Lega, nè a tre punte Lega-Fdi-Fi…”. Giovanni Toti guarda oltre le europee, alle prossime politiche, e immagina per quell’appuntamento un centrodestra rivoluzionato, dalla testa ai piedi. Il governatore ligure dice all’Adnkronos che l’obiettivo è ”correre insieme” ma con uno schema diverso, visto che adesso è la Lega salviniana a fare da traino. Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, insomma, sono avvertiti e tocca lavorare a un nuovo progetto politico il giorno dopo il voto del 26 maggio, perché non c’è più tempo da perdere.

Toti ricorre a una metafora calcistica per rendere l’idea di quello che ha in mente: ”Non credo che si possa escludere dalla futura coalizione tutta l’area politica che fa riferimento a culture antiche, come quella dei liberali e dei cattolici moderati, ma continuo a pensare che il centrodestra vada completamente riorganizzato. Anzi, è auspicabile che il prossimo centrodestra si presenti con forme, contenuti e contenitori nuovi”.

“Subito dopo le europee -avverte Toti- serve uno sforzo per sedersi attorno a un tavolo e riorganizzare almeno una parte importante del centrodestra, per renderla coerente con l’alleanza della Lega, con cui governiamo molte regioni di questo Paese, e anche con quella voglia di nuovo che gli elettori continuano a chiedere”. “Io mi auguro -assicura- che il centrodestra si riorganizzi in modo da poter correre insieme alle prossime politiche”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background