Libri: Pepe Carvalho torna, senza Montalban  

Pubblicato da in data 20 Maggio 2019

Torna Pepe Carvalho, senza Montalban

Pubblicato il: 21/05/2019 18:32

Dopo molti anni torna, senza Montalban. Pepe Carvalho ricomincia ad appassionare i lettori spagnoli e ora anche quelli italiani. Dopo la morte dello scrittore che lo ha creato, Manuel Vázquez Montalbán nel 2003, e dopo la sua ultima apparizione, nel libro in due parti uscito postumo nel 2004 e nel 2005 ‘Millennio’, l’investigatore privato catalano torna in campo a misurarsi con il crimine. E lo fa grazie alla penna del giallista di Barcellona Carlos Zanon che, con il beneplacito degli eredi di Montalbán, ha raccolto il guanto della sfida: fare tornare in vita Carvalho e rimetterlo a caccia di ladri ed assassini. E così ha pubblicato in Spagna a fine gennaio del 2019, (‘Carvalho Problemas de identidad’, edizioni Planeta), un noir che propone un Carvalho invecchiato che si muove nella Barcellona di oggi. Il libro, che nel paese iberico ha avuto un buon successo, arriva anche in Italia. Il 6 giugno approda in libreria con Sem, nella traduzione di Bruno Arpaia, ‘Carvalho Problemi di identità’, la nuova avventura del personaggio ideato da Montalban: più anziano, ovviamente più tormentato, ma violento e donnaiolo.

Il Pepe Carvalho firmato da Zanon, senza sapere come e perché, è diviso tra Barcellona e Madrid. A Barcellona ha lasciato il suo mondo e l’ufficio in cui continua a lavorare. Nella Capitale è perso nel labirinto amoroso di una donna sposata con un importante politico. Per lei ha perso la testa come non gli è mai successo prima. Carvalho è invecchiato e cambiato, come la Spagna in cui vive. Ha dei problemi di identità a più livelli. Siamo nel 2017 e Carvalho affronta nuovi casi scottanti. La scomparsa di una prostituta, con una madre alla sua disperata ricerca, l’assassinio di una nonna e della nipotina, la vicenda di un ragazzino vittima di bullismo. Pepe odia sempre la musica moderna e brucia ancora libri. Sullo sfondo, una Barcellona autentica e lontana dalle guide turistiche, tra le spinte secessioniste e l’attentato avvenuto sulla Rambla nell’agosto del 2017.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background