Smart district per Rogoredo  

Pubblicato da in data 21 Maggio 2019

Smart district per Rogoredo

Dal sito di Redo Milano

Pubblicato il: 22/05/2019 15:32

Nasce ‘Redo Milano’ un progetto di rigenerazione urbana, uno smart district di appartamenti, servizi commerciali e spazi verdi destinati alla vita quotidiana, nel quartiere Rogoredo Santa Giulia. A promuoverlo Fondazione Cariplo e a realizzarlo il Fondo Immobiliare di Lombardia. Immigrati che lavorano, giovani coppie, anziani, giovani professionisti e universitari sono queste le categorie sociali coinvolte in questo innovativo di progetto di social housing.

Per l’intervento sono stati investiti oltre 70 milioni di euro e offrirà un contributo importante alla riqualificazione delle periferie. L’opera sarà terminata nell’autunno 2019 e prevede la realizzazione di 615 appartamenti di diverse dimensioni e tipologie, offerti in locazione o vendita con l’ingresso dei primi inquilini all’inizio del 2020.

Il social housing che nasce con la Fondazione Cariplo, come ricorda il Presidente uscente Giuseppe Guzzetti, “attribuisce un ruolo centrale alla casa che trascina con sé le famiglie, la possibilità di sposarsi e di fare figli. La casa è uno dei problemi sociali centrali della nostra comunità e del nostro paese e su questo bisogna puntare”.

Il progetto è pensato sulla base di un approccio green e sostenibile e si fonda su quattro pilastri: ambiente, architettura, tecnologia e comunità. Gli obiettivi sociali di questo progetto di riqualifica delle periferie sono come sottolinea Renato Saccone, Prefetto di Milano “rigenerazione e risposta strategica ai bisogni dell’abitare. Bisogni intesi in senso comunitario di condivisione di luoghi e di servizi. Tutto questo incide positivamente sulla serenità e sicurezza e sul controllo sociale del territorio”.

“Le case si costruiscono perché ci vadano ad abitare delle persone, in questi interventi di social housing non ci si limita a dare degli appartamenti ma un nuovo modo di abitare la città. Si costituiscono dei nuovi rapporti fra coloro che ci andranno ad abitare, con servizi comuni. Le persone trovano in questa edilizia una risposta: fare comunità” Così afferma Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo, durante la presentazione del progetto di social housing ‘Redo Milano’.

Sul finire del mandato come presidente, Guzzetti ha avuto quindi “la soddisfazione di vedere realizzato un altro importante tassello. L’insediamento di questo nuovo complesso abitativo in una zona di Milano che certamente trarrà beneficio dall’housing sociale. Tutto è improntato sulla filosofia per cui l’housing sociale non debba semplicemente offrire un posto in cui vivere, bensì favorire un nuovo modello di abitare”.

L’housing sociale pone l’attenzione alla dimensione sociale e crea comunità sociali e stili di vita sostenibili, “l’housing sociale – continua il Presidente- genera quello che noi chiamiamo welfare abitativo: case che muovono relazioni tra gli inquilini, costruendo una vera comunità tra vicini di casa. Quello che abbiamo in mente non sono i muri, ma ciò che succede tra quelle mura, in quegli spazi condivisi, come un cortile, un giardino o una cucina gestita in comune da più famiglie che abitano nello stesso complesso”.

“Rigenerazione, periferie, risposta strategica ai bisogni dell’abitare, bisogni intesi in senso comunitario, condivisione di luoghi e di servizi. Tutto questo incide positivamente sulla serenità, sulla sicurezza e sul controllo sociale del territorio”.

“La cosa apprezzabile di questo progetto è che non stiamo parlando solo di appartamenti ma anche di scuole, di spazi verdi, di piste ciclabili e del buon vivere“. Così ha commentato il sindaco Giuseppe Sala.

“Tanti giovani vogliono venir a vivere a Milano – continua il Sindaco – ma appartamenti a prezzi bassi non ci sono. L’importante è trovare il modo di costruire un’attrattiva ed avere vicino metropolitana e treno ad alta velocità come in questi casi”.

L’intervento promosso da Fondazione Cariplo propone un progetto che mette al centro le persone, la coesione delle persone e “è proprio questa la sfida milanese, che vogliamo vincere e vivere. – conclude Sala – Milano cos’ha più delle altre città? E’ la realtà della Fondazione Cariplo che altri non hanno. La fondazione lavora anche su altri territori, ma qui a Milano con il social housing si hanno 20 di esperienza. La forza di Milano è il modello collaborativo che si è instaurato e che cercheremo di rafforzare sempre di più”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background