Bollettini (Lega) “Ue torni a essere dei popoli non dell’alta finanza”  

Pubblicato da in data 22 Maggio 2019

Bollettini (Lega), Ue torni a essere dei popoli non dell'alta finanza

Pubblicato il: 23/05/2019 14:36

L’Europa deve tornare ad essere dei popoli, come era stata ideata, e non dell’alta finanza“. Ad affermarlo all’Adnkronos è Leo Bollettini, candidato della Lega alle elezioni europee nella circoscrizione dell’Italia centrale che comprende Marche, Umbria, Lazio e Toscana, capolista Matteo Salvini.

“Nel recente passato un gruppo di finanzieri e di politici hanno gestito l’Europa – spiega Bollettini – facendo gli interessi di poche nazioni. E’ ora di cambiare, mi auguro si possa gestire in modo federale dove i sovranismi possano servire a risolvere le questioni in modo equo per lo Stato”. Bollettini è un imprenditore del settore agricolo che si presta, per la prima volta, alla politica per dare un contributo a cambiare la politica europea mantenendo la propria etica fondata sul “buon senso”.

Quattro i temi centrali del programma del candidato leghista. Al primo punto l’agricoltura, con la difesa del made in Italy e una politica agricola che rispetti la sicurezza alimentare e le eccellenze del nostro territorio. Al secondo l’economia, con una maggiore flessibilità in termini di regole e agevolazioni, maggiori fondi per le imprese e maggiori risorse per la crescita delle piccole e medie imprese. Al terzo punto il turismo con un programma che punta alla rivitalizzazione delle attrazioni e delle destinazioni turistiche, diversificazione delle esperienze per valorizzare anche le piccole realtà territoriali. Al quarto punto, le infrastrutture con la necessità di investire su infrastrutture comuni e offrire più opportunità alle imprese italiane e renderle più competitive.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background