Siena, torna libero autista bus  

Pubblicato da in data 22 Maggio 2019

Siena, torna libero autista bus

Pubblicato il: 23/05/2019 10:06

Il Gip del Tribunale di Siena ha convalidato l’arresto, avvenuto la scorsa notte, dell’autista del pullman che la mattina del 22 maggio si è ribaltato sulla superstrada Autopalio Siena-Firenze, causando la morte della guida turistica russa e il ferimento di altre 37 turisti dei Paesi dell’est europeo che erano a bordo. Il giudice ha poi disposto la rimessione in libertà dell’uomo, 35enne di Castrovillari, che resta indagato dalla Procura di Siena per omicidio stradale e lesioni con l’aggravante della distrazione. Il Gip ha imposto il divieto di condurre bus per un anno.

L’arresto è scattato dopo che dalle indagini svolte dalla polizia stradale è emerso che l’autista si sarebbe distratto mentre si trovava alla guida dell’autobus turistico a due piani, andando a sbattere contro il guardrail e finendo nella scarpata. Sull’asfalto non sono stati trovati i segni di frenata. L’autista è rimasto nelle camere di sicurezza della caserma della polizia stradale a Siena fino al pomeriggio di giovedì, quando è stato condotto al Tribunale senese per l’udienza davanti al giudice per la convalida dell’arresto.

La misura è stata decisa dal sostituto procuratore Sirio De Flamineis in seguito all’analisi degli elementi probatori raccolti. Per distrazione, l’autista ha perso il controllo dell’autobus, ha provato a riprenderlo ma non c’è riuscito: la distrazione non è da ricollegare all’uso del telefono cellulare ma ad alcune operazioni sulla plancia di comando che hanno distolto la sua attenzione dall’orizzonte stradale.

Della comitiva di turisti stranieri, in 44 sono rientrati nell’albergo di Montecatini Terme dove alloggiano, in 21 sono stati trattenuti nell’ospedale di Siena e uno si trova ricoverato nell’ospedale di Poggibonsi. I turisti coinvolti nell’incidente provengono da Ucraina, Russia, Armenia, Romania, Kazakistan, Bielorussia, Georgia e Moldavia: stavano facendo un tour in Italia tra le maggiori città d’arte e avrebbero dovuto visitare il centro storico di Siena.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background