Violenza su donne: sportelli per denunciare abusi nei conventi, il progetto delle suore  

Pubblicato da in data 23 Maggio 2019

Sportelli nei conventi per denunciare gli abusi: suore in lotta contro le violenze

Pubblicato il: 24/05/2019 15:33

(Di Elena Davolio) – Sportelli nei conventi per mettere in condizione anche le suore di denunciare gli abusi di cui sono vittime. E’ uno dei progetti ai quali sta lavorando concretamente l’Unione superiori generali (Uisg) che nei giorni scorsi ha radunato a Roma le superiore di tutto il mondo in occasione dell’Assemblea generale triennale nel corso della quale si è fatto il punto anche sulla piaga degli abusi. Suor Carmen Sammut, la presidente uscente dell’ Uisg, nel documento finale, parla di quattro iniziative concrete che la Uisg spera di poter realizzare nei prossimi mesi proprio per contrastare gli abusi nei confronti delle religiose.

Le iniziative prevedono: l’istituzione di una “commissione che si occupi di approfondire le varie dimensioni della ‘cura delle persone’; la creazione di laboratori e incontri di formazione per i membri della Uisg sulla cura delle persone e sulla creazione di ambienti sicuri; l’aiuto dei membri delle Congregazioni ad elaborare e implementare protocolli, codici di condotta e linee guida per la protezione dei minori e degli adulti vulnerabili in collaborazione con la Pontificia Commissione per la Protezione dei minori.

L’Uisg ha in mente anche di “considerare, insieme alle Conferenze dei religiosi, la possibilità di creare gruppi di ascolto in diverse parti del mondo, guidati da professionistiche possono offrire un accompagnamento alle persone che hanno subito abusi nella Chiesa, attraverso un processo di apertura e guarigione”.

Durante l’assemblea, si legge nel documento finale, “è emersa l’importanza che le Superiore Generali siano consapevoli dei diversi tipi di abusi di potere che possono verificarsi. Esse sono state incoraggiate a dare avvio a conversazioni aperte con i membri delle loro congregazioni. L’importanza della formazione è stata continuamente sottolineata perché le suore imparino come affrontare gli abusi di qualsiasi tipo”.

Lo scorso 10 maggio le Superiore generali sono state ricevute in Vaticano dal Papa che anche in quella occasione aveva posto l’accento sulla gravità degli abusi nei confronti delle suore invitandole a lottare: “L’abuso nei confronti delle religiose è grave. Io ne sono cosciente. Anche qui a Roma, sono cosciente dei problemi dalle informazioni che vengono. Non solo l’abuso sessuale della religiosa ma anche l’ abuso di potere: dobbiamo lottare”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background