Bimbo morto a Novara, fermati madre e compagno  

Pubblicato da in data 24 Maggio 2019

Bimbo morto a Novara, fermati madre e compagno

Il piccolo Leonardo con la madre e il compagno (foto da Facebook/

Pubblicato il: 25/05/2019 12:26

Ecchimosi e lesioni su tutto il corpo, anche ai genitali, oltre a una frattura al bacino. Dall’autopsia di Leonardo, il bambino di quasi due anni morto giovedì mattina a Novara, è emerso che la morte sarebbe stata causata da una emorragia al fegato, provocata da un colpo violento all’addome. Fermati nella tarda serata di ieri la mamma Gaia Russo di 22 anni e il suo compagno, Nicholas Musi di 23. Per entrambi l’accusa è di omicidio pluriaggravato. L’uomo è rinchiuso nel carcere di Novara, la donna invece è ai domiciliari in una comunità protetta poiché è incinta. La coppia era già stata iscritta ieri nel registro degli indagati.

A chiamare i soccorsi era stata la mamma del piccolo, l’unica insieme al compagno che si trovava in casa al momento dell’accaduto. Inutili però erano stati i tentativi di soccorso dei sanitari del 118: il bimbo infatti era giunto in ospedale privo di vita. Agli investigatori la coppia aveva riferito che il bimbo era caduto dal lettino, una versione che però non aveva convinto gli inquirenti. A confermare che le ferite riportate dal bimbo non erano compatibili con una caduta è stata l’autopsia eseguita ieri nel tardo pomeriggio. Per i due, che sentiti dagli investigatori si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, la procura ha chiesto la convalida dei fermi.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background