Libri: da Ian McEwan a Jhumpa Lahiri, dal 21 giugno la nona edizione di Taobuk  

Pubblicato da in data 24 Maggio 2019

Torna Taobuk, ospiti da Ian McEwan e Jhumpa Lahiri

La presentazione di Taobuk

Pubblicato il: 25/05/2019 16:32

Da Ian McEwan a Jhumpa Lahiri, dall’ex Procuratore Giuseppe Pignatone a Nina Zilli e Simone Cristicchi, fino a Marco Bellocchio. Dal 21 al 25 giugno torna, con la sua nona edizione, Taobuk-Taormina International Book Festival, ideato e diretto da Antonella Ferrara: cinque giorni in cui la letteratura incontra il cinema, l’arte, l’attualità e la memoria, passando per la musica e la grande cucina, riempiendo di parole, fascinazioni e ricordi i più bei luoghi della città, con il sostegno della Regione Siciliana. L’edizione 2019 sarà anticipata da un grande evento: questa sera lo scrittore spagnolo Javier Cercas riceverà il Premio Sicilia 2019, giunto quest’anno alla sua terza edizione e conferito nelle precedenti a Isabel Allende e Luis Sepúlveda. Un premio nato “per omaggiare le massime voci del nostro tempo, per riconoscerne l’eccellente impegno personale, civile ed artistico”. “Il tema scelto per questa nona edizione di Taobuk è forse, come non mai, coinvolgente e appassionante. Un argomento che – ne sono certo – saprà stimolare, attraverso le parole di filosofi, letterati e artisti, una attenta riflessione su ciò che vogliamo davvero per noi, per il nostro presente e per il nostro domani”, dice il governatore Nello Musumeci.

Per Sandro Pappalardo, Assessore Regionale per il Turismo, per lo Sport e per lo Spettacolo: “Ancora una volta Taobuk sceglie e centra un tema universale, per dimostrarci come il cammino umano, da qualunque parte lo si esplori, è un cammino di conoscenza. Visionaria o concreta che sia, artistica o tecnologica, la sapienza è essa stessa desiderio, forse l’unico davvero inestinguibile. Lo racconterà il festival in questa nona edizione che vede la Regione sostenere in prima linea una kermesse dal respiro internazionale, cresciuta in misura esponenziale e con potenzialità ancora smisurate”. “Desiderare è tutt’uno con la voglia di progettare il futuro, è trovare uno scopo ed essere motivati a perseguirlo. Chi ne è capace si pone agli antipodi del nichilismo oggi dilagante, indotto in primo luogo dal consumismo e dai suoi bisogni fittizi – dice l’ideatricedi Taobuk, Antonella Ferrara – Un antidoto è proprio la letteratura, e segnatamente la narrativa: narratori, drammaturghi, poeti, non meno dei padri della psicanalisi, ci palesano che il desiderio dialoga con l’inconscio, né la pulsione si esaurisce con l’appagamento, sempre pronta com’è a rinascere, identica o sotto altre forme”.

Come ogni anno, la grande serata al Teatro Antico di Taormina – sabato 22 giugno alle 21.30 – accoglierà gli interventi dei più grandi nomi della letteratura e dello spettacolo italiani e internazionali, che saliranno sul palco per ricevere i Taobuk Awards, riconoscimenti d’eccellenza nel campo della letteratura e delle arti. Un evento spettacolare che vedrà i Taobuk Awards for Literary Excellence assegnati per questa edizione al Premio Pulitzer Jhumpa Lahiri, scrittrice statunitense di origine bengalese, e Ian McEwan, uno dei più grandi autori britannici, per la sapienza con cui hanno portato avanti il desiderio di raccontare storie e per la profonda consapevolezza dell’animo e dei comportamenti umani con cui sono stati capaci di ritrarre indimenticabili personaggi iconici, di grande potenza emotiva. Al regista Marco Bellocchio, unico italiano in concorso a Cannes 2019, al cantautore Simone Cristicchi, autore di tanti brani di spessore anche sociale,a Nina Zilli, una delle voci più soul della musica italiana contemporanea e al grande attore Massimo Ghini andranno invece i premi Taobuk Award alla Carriera. Sul palco del Teatro Antico anche tanta musica, accompagnati dall’orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, partner del Festival, e diretti da Valter Sivilotti, si esibiranno infatti Cristicchi, Nina Zilli, la violinista enfant prodige Anastasiya Petryshak e il soprano georgiano Nino Surguladze. Infine, non mancherà la più sofisticata moda italiana: la stilista Marella Ferrera riceverà il Taobuk Award Trame di Storia. La serata sarà condotta dal giornalista del Tg1-RAI Alessio Zucchini e da Antonella Ferrara, presidente di Taobuk.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Articolo successivo

Controesodo da incubo  


Thumbnail
Articolo precedente

Fico resta alla Camera  


Thumbnail
Traccia corrente

Titolo

Artista

Background