Alla Sapienza studiosi e artisti ricordano lo storico Enrico Crispolti  

Pubblicato da in data 25 Maggio 2019

Alla Sapienza studiosi e artisti ricordano lo storico Enrico Crispolti

Enrico Crispolti (foto di Ignazio Gadaleta)

Pubblicato il: 26/05/2019 09:36

Cinquanta studiosi e artisti ricorderanno lunedì all’Università Sapienza di Roma la figura di Enrico Crispolti, storico e critico dell’arte contemporanea, scomparso in dicembre all’età di 86 anni. Il convegno, che si svolgerà in due sessioni, mattina e pomeriggio, nella Facoltà di Lettere, vuole essere un corale riconoscimento dell’opera che impegnò Crispolti nelle Accademie e nelle Università, più a lungo nell’Ateneo senese, in cui le sue lezioni e la sua guida formarono e indirizzarono numerosi giovani. Enrico Crispolti, con i suoi libri e con i cataloghi generali dedicati a grandi artisti, tra i quali Lucio Fontana, aveva notorietà internazionale.

Sono imprescindibili i cataloghi di grandi mostre curate da Crispolti: esposizioni che lasciano il segno specialmente nella ricerca e nella riflessione sull’arte d’avanguardia del Novecento. Anche all’estero era tra i più consultati studiosi del Futurismo, il massimo conoscitore dell’arte espressa da questo movimento tra il 1920 e i primi anni Quaranta, un periodo che era rimasto in ombra e che ora ottiene ovunque alta considerazione.

Al Convegno di lunedì sarà presente il maestro dell’incisione Guido Strazza, 96 anni, che giovanissimo incontrò Marinetti, il fondatore del Futurismo. E tra i cinquanta relatori figurano studiosi e artisti: dai direttori di musei a saggisti, nonché famosi collezionisti, firme del giornalismo culturale, promotori di eventi d’arte e, in gran parte, docenti.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background