Tav, Lega in pressing  

Pubblicato da in data 26 Maggio 2019

Tav, Lega in pressing

(Fotogramma)

Pubblicato il: 27/05/2019 16:31

Adesso i ‘no’ devono diventare ‘sì’. Gli italiani, con il voto per le elezioni europee, hanno dato ”un mandato chiaro: andate e fate”. Il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, sulla Torino Lione, riparte come un treno. E questa è una corsa che i grillini proprio non vorrebbero fare. Dopo essere stati a un passo dalla crisi di Governo, a seguito dell’ esito negativo dell’analisi costi-benefici della task force del Mit, e dopo lo stallo che ne è seguito, il leader del Carroccio oggi ha già avvertito i compagni di governo: “I bandi sono aperti, da domani mi interessa mettermi a un tavolo con gli amici dei Cinque Stelle”.

E poi il risultato delle elezioni, non solo in Italia ma anche in Francia, dove l’amica Marine Le Pen, numero uno del Rassemblement National, ha vinto ”permetterà all’Europa di investire ancora più soldi sui grandi opere” a partire proprio dalla Tav.

Il M5S, fino a oggi, ci ha provato in tutti i modi, o quasi, a cancellare la tratta; fino ad arrivare all’equilibrio precario raggiunto a marzo dal presidente, Giuseppe Conte. Risultato del compromesso: i bandi di gara in corso di pubblicazione non sono stati fermati, ma saranno ridiscussi con la Francia prima di diventare vincolanti. Ma questo era prima che la Lega diventasse il primo partito in Italia. Da domani, quindi, il leader del carroccio si attende ”un’accelerazione sull’attuazione del programma di governo”.

Il primo passo potrebbe essere l’approvazione di un emendamento al decreto legge Sblocca cantieri, accantonato proprio in attesa del voto di ieri, che da domani entra nel vivo. Le commissioni Lavori pubblici e Ambiente del Senato si troveranno sul tavolo una proposta di modifica del Carroccio, che Forza Italia ha annunciato di voler votare. E c’è chi, in questa unione di fatto, potrebbe intravedere delle prove generali di una nuova coalizione di governo. La proposta di modifica, nei fatti, non avrebbe un impatto pratico sulla Tav ma avrebbe un valore politico in quanto conferma la priorità dei grandi corridoi Ue.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background