A Torino il centro di controllo del robot che cerca la vita su Marte  

Pubblicato da in data 29 Maggio 2019

A Torino il centro di controllo del robot che cerca la vita su Marte

(foto AdnKronos)

Pubblicato il: 30/05/2019 19:32

Sarà Torino a controllare interamente le passeggiate ‘marziane’ di Rosalind, il Rover che nei primi mesi del 2021 sbarcherà sul pianeta rosso alla ricerca di tracce di vita. Il Rocc (Rover operation control center) sarà, infatti, situato negli stabilimenti torinesi di Altec, joint venture tra Thales Alenia Space e Agenzia spaziale italiana. Si tratta della seconda missione, dopo quella del 2016, nell’ambito di Exomars, il programma dell’Agenzia spaziale europea a guida italiana con un contributo complessivo di oltre il 35% finanziato dall’Italia, e finalizzato all’esplorazione di Marte.

Il Rocc, che è stato inaugurato oggi e operativo dal luglio 2020, sarà composto da una ‘operation room’ dove vengono pianificate tutte le operazioni, da un ‘MarsTerrain simulator’ dove viene simulato il terreno marziano, da una ‘tilting platform’ che permette di eseguire test funzionali e da un ‘drilling and illumination system’ per riprodurre e testare le operazioni di trapanatura e simulare la variazione di luce marziana.

Il Rover, dotato di una trivella prodotta da Leonardo, sarà lanciato nel luglio del prossimo anno da un razzo Proton da Baikonur, in Kazakistan, e dopo circa 8 mesi arriverà su Marte dove scaverà fino a 2 metri di profondità alla ricerca di materiale organico prelevando campioni di suolo che poi analizzerà attraverso un laboratorio analitico realizzato da Thales Alenia Space. Exomars 2020 sarà la prima missione caratterizzata da capacità di movimento sulla superficie e di analisi in profondità del suolo marziano.

“Nello studio e nell’esplorazione di Marte l’Italia, attraverso l’Asi (Agenzia Spaziale Italiana), ha una consolidata esperienza grazie alla partecipazione alle maggiori missioni internazionali destinate alla scoperta del Pianeta Rosso -ha sottolineato Giorgio Saccoccia intervenendo all’inaugurazione di Rocc- la missione di ExoMars è il compendio della capacità tecnologica italiana messa in campo in questi anni e, che oggi nell’avvio ufficiale dei lavori del centro di controllo missione di Altec, ha l’espressione più ampia nel mostrare le competenze della comunità scientifica e della nostra industria spaziale”.

“Attraverso il Rocc l’Europa avrà una grande opportunità di gestire le attività del Rover su Marte per pianificare e verificare gli spostamenti sulla superficie marziana, alla ricerca delle zone più idonee per gli obiettivi della missione: cercare tracce riconducibili a forme di vita passata e presente – ha aggiunto – e questo ci permetterà di giungere alla identificazione e diffusione di informazioni fondamentali per una più completa conoscenza del pianeta”.

“Il Rocc sarà, quindi, fondamentale per il successo del Rover di ExoMars 2020 e per Asi, questo, sarà il primo passo per candidare la struttura verso prossime missioni per lo studio di Marte ma anche di altri corpi celesti. Abbiamo investito in questo perché crediamo che sia elemento fondamentale per il futuro dell’esplorazione robotica dell’Universo”, ha concluso Saccoccia.

“Siamo davvero orgogliosi di avere un ruolo in primo piano in questo ambizioso programma Europeo per lo studio del Pianeta Rosso, contribuendo con la nostra esperienza e tecnologia – ha affermato Donato Amoroso, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space in Italia – “L’inaugurazione del Rocc – ha evidenziato Donato Amoroso , ad di Thales Alenia Space – riflette la fruttuosa cooperazione tra Agenzie e industria e segna solo l’inizio dell’entusiasmante viaggio alla ricerca di risposte ai quesiti che da tempo affascinano l’umanità”.

“Siamo onorati di essere all’avanguardia dell’esplorazione robotica europea contribuendo con la realizzazione del Rover Operations Control Center – ha concluso Vincenzo Giorgio, ad di Altec – il Rocc è il risultato del lavoro delle Agenzie, industria e sottocontraenti per il raggiungimento di un obiettivo comune, il successo della missione che vede nel Rocc il suo cervello”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background