Baudo festeggia ‘Pippesimo’ e lavora a nuovo programma  

Pubblicato da in data 5 Giugno 2019

Baudo festeggia 'Pippesimo' e lavora a nuovo programma

Pubblicato il: 06/06/2019 16:48

di Giannandrea Carreri

La Rai festeggia Pippo Baudo in occasione dei suoi 60 anni di carriera e 83 di vita, ricorrenza definita ‘Pippesimo’ dal suo super estimatore Fiorello, domani sera su Rai1 con lo speciale ‘Buon compleanno…Pippo’, ma il conduttore televisivo per antonomasia della tv italiana è ben lungi dal farsi ‘monumentalizzare’. La stessa Rai, per bocca del direttore di Rai1, Teresa De Santis, si dice intenzionata a “creare altre occasioni” per avere Baudo in onda, posto che “con Pippo ne abbiamo già parlato”, a partire “da tutte le cose che non sono entrate nello speciale per lui” e che, sottolinea De Santis, “ne ho accennato con l’ad Salini che l’ha trovato molto interessante. Vedremo come portare avanti questa idea”. Quanto alla direzione che l’idea potrebbe prendere per concretizzarsi, lo stesso Baudo, in occasione della presentazione oggi a viale Mazzini dello speciale di Rai1, non ha lesinato indicazioni: “Il mio programma del cuore? Forse è ‘Novecento’, un programma che coniugava cultura e spettacolo, che raccontava il Paese attraverso grandi ospiti”, ha detto Pippo. De Santis ha sottolineato che nella sua carriera Baudo ha “fatto la vera tv pop, mettendo insieme l’alto e il basso” e che ora “con lui si potrebbe fare una riflessione in questa direzione”. Insomma la formula, o almeno la logica di ‘Novecento’ potrebbe essere la base su cui costruire un nuovo programma ma guardando sostanzialmente al presente come ha detto Baudo: dopo il Novecento “adesso bisogna raccontare cos’è il Duemila, cosa è accaduto in questi 19 anni”, il tutto ricordandosi che “la Rai per compito istituzionale, come servizio pubblico, ha l’obbligo di alzare il livello della tv”.

Alla presentazione di ‘Buon compleanno…Pippo’ era presente anche il presidente della Rai, Marcello Foa, che non ha risparmiato lodi a Baudo e soprattutto l’ha elevato a esempio, affermando: “La Rai che tutti vogliamo deve avere le stesse qualità di Baudo”. Un omaggio seguito dall’arrivo in sala di una gigantesca cassata ‘di compleanno’ per festeggiare il sicilianissimo Baudo. Prima del taglio, Foa gli ha consegnato una targa con raffigurato il cavallo di viale Mazzini, “da parte di tutta la Rai”. Regalo di compleanno anche dal direttore di Rai1, una penna che Baudo ha accolto dicendo alla De Santis quello che suona come l’ultimo indizio sul proprio futuro in Rai, questa volta riguardo ai tempi: “La userò, vado a casa e comincio subito a scarabocchiare qualcosa… e te la porto”. Come dire che per il suo prossimo programma Baudo è al lavoro da subito, anche perchè, ha detto, “tutto quel che volevo fare la Rai, bontà sua, me lo ha fatto fare, anche perchè i risultati erano buoni”, parole che riguardano il passato ma che sembrerebbero poter valere anche per il prossimo futuro.

Quanto al fronte personale, agli 83 anni di vita, Baudo ha detto di essere in un momento di serenità, di grande pace: “Mi addormento facilmente e quando un uomo dorme bene vuol dire che non ha rimorsi, non ha angosce”. Per festeggiare quello che il vice direttore di Rai1, Claudio Fasulo, ha definito “il 143esimo compleanno di Pippo Baudo, 83 anni di vita più 60 di carriera”, la Rai ha riunito negli studi Fabrizio Frizzi di Roma molti artisti famosi, molti dei quali al conduttore devono molto, come Fiorello, Jovanotti, Albano e Romina Power, Giorgia, Michelle Hunziker, Gigi D’Alessio, Tullio Solenghi, Massimo Lopez, Anna Tatangelo, Lorella Cuccarini, Giancarlo Magalli, Ficarra e Picone, Laura Pausini. Nello speciale ‘Buon compleanno…Pippo’ ripercorreranno con lui le tappe principali della sua lunga e strepitosa carriera, ricorderanno aneddoti e si esibiranno dal vivo con l’orchestra diretta dal maestro Bruno Biriaco. Lo speciale, che sarà anche l’occasione per rivedere filmati storici e memorabili gag con colleghi del mondo dello spettacolo, Baudo lo ha dedicato “al grande amico Pippo Caruso (scomparso nel 2018, ndr), la cui assenza mi pesa ogni giorno di più”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background