Manageritalia, a Genova per costruire ‘ponti sul futuro’ 

Pubblicato da in data 6 Giugno 2019

Manageritalia, a Genova per costruire 'ponti sul futuro'

Guido Carella

Pubblicato il: 07/06/2019 18:05

“Abbiamo scelto Genova come sede della nostra assemblea nazionale per testimoniare vicinanza alla città e al territorio e contribuire anche in futuro, come abbiamo già fatto in questi mesi con la nostra Associazione regionale Manageritalia Liguria, alla ripresa della città”. Lo ha detto Guido Carella, presidente Manageritalia, aprendo l’assemblea dell’associazione.

Nei giorni scorsi, nel corso di un incontro di Manageritalia Liguria, il sindaco Marco Bucci, spiega la nota, “che è associato a Manageritalia, ha testimoniato che Genova è in ripresa e nell’ultimo anno c’è stato un aumento degli occupati, l’arrivo di nuove imprese anche dall’estero, addirittura di uno dei giganti della Silicon Valley, e soprattutto si è creato un forte spirito di partecipazione, fiducia e coesione tra tutte le istituzioni, i cittadini e il territorio”.

“Come ha detto anche il sindaco Bucci in un recente incontro -ha continuato Carella- per andare avanti con forza e costruire ‘ponti sul futuro’ serve impegno di tutti, ancor più di manager e leader che sappiano guidarci verso lo sviluppo futuro. Questo quello che vogliamo testimoniare qui oggi, prendendo Genova come esempio di una tensione a guardare avanti che deve essere l’impegno di tutti anche a livello nazionale. Insomma, i manager ci sono a Genova e su tutto il territorio e cerchiamo compagni di viaggio per delineare insieme la rotta verso lo sviluppo. Non a caso abbiamo intitolato la nostra assemblea ‘Navighiamo insieme ai genovesi'”.

“I punti cardine per guardare davvero avanti e costruire quello sviluppo sostenibile per tutti, ma ancora più per i nostri figli e nipoti -ha detto in chiave prospettica Carella- sono stare con voce e autorevolezza in Europa per migliorarla e creare un ecosistema atto a favorire lo sviluppo delle imprese e la nascita e l’arrivo anche dall’estero di aziende che operano nei settori più innovativi. Queste le basi per ridefinire un mondo del lavoro che deve cambiare velocemente regole e prassi per andare verso un’organizzazione del lavoro agile e capace di creare valore aggiunto per il Paese e opportunità e senso per tutti i lavoratori”.

“Queste, unite a una politica che guardi alla luna e non al dito, sono -ha detto in chiusura Carella- le basi necessarie per ritornare a crescere, creare e distribuire ricchezza e adeguare il nostro welfare pubblico e privato a modelli lavorativi e di vita che sono cambiati e stanno profondamente mutando. Non è più tempo di sole politiche assistenziali e passive nel lavoro e altrove, serve che pubblico e privato collaborino per costruire anche e soprattutto politiche attive atte a mettere tutti noi nelle migliori condizioni di costruirci a livello individuale e collettivo il futuro”.

La 93ma Assemblea nazionale di Manageritalia, che si svolge oggi e domani all’Acquario di Genova, vede coinvolti 250 delegati in rappresentanza degli oltre 36mila manager iscritti a livello nazionale all’organizzazione dei manager del terziario.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background