Mare: al via Life Beyond Plastic, ricerca in campo contro il marine litter  

Pubblicato da in data 6 Giugno 2019

Life Beyond Plastic, ricerca in campo contro il marine litter

(Fotolia)

Pubblicato il: 07/06/2019 12:50

Formazione, ricerca e prevenzione per la tutela del mare. L’Università di Milano-Bicocca aderisce a Life Beyond Plastic, un progetto di Istituto Oikos che coinvolge 11 partner in 7 Regioni italiane per mobilitare i giovani e promuovere buone pratiche per mitigare l’impatto antropico sull’ambiente e ridurre l’inquinamento da plastica nei mari.

L’Ateneo metterà a sistema le numerose attività di ricerca e formazione superiore mirate a conoscere gli effetti della plastica sull’ambiente, mitigarne le conseguenze e, soprattutto, formare i manager ambientali che dovranno contribuire ad una gestione sostenibile dell’ambiente marino.

Istituto Oikos ha messo in rete associazioni, aziende, enti pubblici e privati di 7 Regioni italiane. In particolare, il progetto Life Beyond Plastic punta sui giovani, protagonisti di un crescente movimento globale, come attori chiave per sollecitare governi e imprese nell’adozione di modelli di produzione e consumo sostenibile.

L’iniziativa, che coinvolge Trentino, Lombardia, Liguria, Marche, Campania, Calabria e Sicilia, prevede laboratori interattivi per 2000 studenti, corsi di formazione per 120 insegnanti, la creazione di una rete di 70 scuole ‘plastic free’ e di un network di 180 giovani attivisti impegnati per la sostenibilità del proprio territorio, 12 eventi pubblici e 3 grandi eventi con installazioni artistiche interattive organizzati in collaborazione con la rivista Focus, l’acquario di Genova e il Muse di Trento.

Non solo: il progetto chiama gli enti pubblici e le imprese private a rispondere alla sfida e ad avviare percorsi di riduzione e riuso della plastica all’interno delle proprie strutture e attività. Tra un anno, in occasione della prossima Giornata mondiale degli Oceani, Milano-Bicocca ospiterà un convegno per fare il punto sui risultati ottenuti grazie al progetto.

Il progetto di Istituto Oikos Life Beyond Plastic è finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ed è possibile grazie alla partecipazione di: Caretta Calabria Conservation, Comune di Milano, Cooperativa Demetra Onlus, Ingegneria Senza Frontiere Milano, HelpCode Italia, Mani Tese Campania, Mani Tese Sicilia, Mondadori Scienza Spa – Rivista Focus, Muse – Museo delle Scienze, Università degli Studi di Milano-Bicocca.

“La plastica è un materiale straordinario, tuttora difficilmente sostituibile in molte applicazioni – spiega Daniela Basso, coordinatrice del corso di laurea internazionale in Marine Sciences di Milano-Bicocca – Si pensi ad esempio ai prodotti monouso usati in medicina, o alcuni materiali ‘tecnici’ dalle prestazioni insuperabili. La plastica, anzi le plastiche, di per sé non sarebbero un nemico”.

Purtroppo, aggiunge, “la sua economicità, versatilità e leggerezza ne hanno spinto una produzione ed un uso largamente insostenibili, sia dal punto di vista delle risorse fossili (limitate) utilizzate per la produzione, sia per l’aumento della CO2 atmosferica ad esse associato, sia per l’accumulo di rifiuti plastici in molti ambienti, in particolare in quello marino. Serve ricerca, tecnologia e formazione”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background