Usa: morbosità e rischio emulazione, la Columbine potrebbe essere demolita  

Pubblicato da in data 6 Giugno 2019

Morbosità e rischio emulazione, la Columbine demolita?

Pubblicato il: 07/06/2019 10:05

La Columbine High School, teatro della strage compiuta da due studenti nel 1999, potrebbe essere presto demolita. Il progetto, allo studio del distretto scolastico della contea di Jefferson, in Colorado, è motivato dall’idea che la scuola resti una “fonte di ispirazione” per potenziali nuove uccisioni di massa.

Nonostante siano passati 20 anni, il massacro compiuto da due studenti, nel quale persero la vita 12 adolescenti e un insegnante, è inoltre ancora impresso nella memoria degli abitanti e molti dei sopravvissuti sono ancora ossessionati e traumatizzati dall’edificio.

In una lettera ai genitori e allo staff della Columbine, il sovrintendente della contea di Jefferson, Jason Glass, ha così spiegato che il distretto e il consiglio scolastico stanno discutendo l’idea di costruire una nuova scuola non molto lontana.

Questo nuovo campus scolastico potrebbe mantenere il nome di Columbine, ha dichiarato Jason Glass, per “onorare l’orgoglio e il coraggio” che lega la comunità a questo nome. “Anche i colori dell’istituto e la sua mascotte saranno preservati”, ha aggiunto, così come la libreria Hope costruita sulla scia delle riprese per commemorare le vittime. “Dal momento che il fascino morboso nei confronti della Columbine è aumentato negli anni, piuttosto che diminuire, crediamo che sia tempo per la nostra comunità di considerare questa opzione”, ha spiegato.

Il funzionario ha detto che l’amministrazione scolastica è ancora nelle prime fasi delle discussioni e il parere dei cittadini, che dovrebbero sovvenzionare in parte la nuova scuola, sull’argomento è il benvenuto. Anche secondo l’ex direttore della Columbine, Frank DeAngelis, si tratta di una “buona idea”. “È diventato un’attrazione turistica”, ha aggiunto in riferimento ai molti curiosi che vanno a farsi fotografare di fronte alla scuola. Alcuni arrivano persino con autobus turistici.

Ma a preoccupare sono anche i casi di emulazione. Lo scorso aprile la 18enne Sol Pais è arrivata in Colorado dalla Florida con l’intenzione di compire stragi in diverse scuole nei dintorni di Denver, per “celebrare” i 20 anni dal terribile attentato alla Columbine High School. Una minaccia che aveva portato a sigillare e isolare almeno 20 istituti e motivata, secondo le autorità, dall'”ossessione” per il massacro del 20 aprile 1999.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background