Turchia: Ozil sposa un’ex miss, Erdogan il testimone di nozze  

Pubblicato da in data 7 Giugno 2019

Ozil sposa ex miss, Erdogan testimone di nozze

Mesut Ozil

(AFP)

Pubblicato il: 08/06/2019 11:14

Matrimonio da favola in un hotel di lusso sulle rive del Bosforo per l’ex centrocampista della nazionale tedesca Mesut Ozil, che ieri sera ha sposato a Istanbul l’ex miss Turchia, Amine Gulse. Testimone di nozze del centrocampista 30enne dell’Arsenal è stato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che ha assistito alla cerimonia insieme alla moglie Emine. La cerimonia si è svolta in un palazzo di epoca ottomana del XIX secolo che si affaccia sullo stretto.

Ozil, che ha origini turche, e Erdogan erano finiti in una bufera mediatica lo scorso anno per una foto che li aveva immortalati insieme prima dei Mondiali di Russia (disastrosi per la nazionale tedesca) e che era costata insulti e minacce al calciatore dell’Arsenal, accusato di scarsa lealtà alla Germania. A seguito delle forti polemiche Ozil aveva annunciato l’addio alla nazionale tedesca, denunciando “razzismo e mancanza di rispetto”.

Erdogan e tutto il governo turco si erano schierati con il giocatore dell’Arsenal. “Io sto dalla sua parte”, aveva dichiarato il ‘Sultano’ sostenendo che “non è possibile accettare un simile atteggiamento razzista nei confronti di un giovane che ha dato tutto per la nazionale tedesca”.

A marzo Ozil aveva rivelato di aver chiesto a Erdogan di essere il suo testimone di nozze. Anche in quel caso c’erano state polemiche in Germania, con il capo dello staff della cancelliera Angela Merkel, Helge Braun, che aveva criticato la scelta del calciatore. In un’intervista alla ‘Bild’, Braun disse che lo aveva reso “triste” la decisione di Ozil, già aspramente criticato dall’opinione pubblica per la foto con Erdogan.

In vista del matrimonio Ozil aveva chiesto di non ricevere regali, ma di fare una donazione a un’organizzazione benefica che si occupa dei bambini poveri. I neo sposi a loro volta hanno donato una somma di denaro alla Mezzaluna rossa turca da spendere a favore dei rifugiati che è stata utilizzata per fornire un pasto a 15mila siriani.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background