Migranti: approdata a Crotone barca a vela intercettata da Gdf  

Pubblicato da in data 8 Giugno 2019

Barca a vela con migranti a bordo approdata a Crotone

Pubblicato il: 09/06/2019 12:25

Una barca a vela con a bordo, stipati sottocoperta, 53 migranti, (43 adulti e 10 minori tutti di sesso maschile, di probabile origine pakistana) e all’esterno, al timone, due cittadini ucraini, sospetti scafisti, è approdata nelle prime ore di questa mattina al porto di Crotone. L’imbarcazione era stata avvistata nel pomeriggio di ieri da un velivolo del Comando operativo aeronavale di Pomezia mentre si trovava a 35 miglia dalle acque italiane diretta verso le coste ioniche calabresi ed intercettata dai finanzieri del Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia, che hanno arrestato i presunti scafisti.

Un velivolo della Guardia di Finanza del Coan (comando operativo aeronavale) Pomezia in missione di controllo avanzato sul mare Jonio, aveva segnalato ieri la presenza di una imbarcazione a vela a una trentina di miglia marine dal mare territoriale italiano, in navigazione con rotta verso le coste nazionali calabre che, a un esame sommario, poteva sembrare regolare ma in base all’esperienza dei finanzieri appariva, invece, sospetta.

Due unità navali della Guardia di Finanza, appartenenti al Roan di Vibo Valentia e al Gruppo Aeronavale di Taranto, avevano preso immediatamente il mare ed individuato il natante, un monoalbero di una quindicina di metri, nel frattempo costantemente monitorato dagli elicotteri della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Lamezia Terme. L’imbarcazione è stata definitivamente intercettata attorno alle 18:00 di ieri, quando aveva varcato il limite delle acque territoriali nazionali, a largo della Calabria.

I militari hanno preso in custodia gli ucraini e condotto sotto scorta la barca a vela al porto di Crotone, dove l’imbarcazione è approdata nella primissima mattinata odierna, per le operazioni di identificazione dei migranti e quelle di assistenza sanitaria. Dalle prime informazioni i migranti sarebbero partiti alcuni giorni fa dalla Turchia. Avrebbero voluto raggiungere l’Italia nella notte fra sabato e domenica, in modo da consentire agli scafisti di dileguarsi.

Al momento dell’intercettazione la barca a vela stava navigando senza alcun problema apparente e i migranti, non visibili all’esterno, sono stati scoperti solo quando i militari saliti a bordo del natante, sono entrati nei locali interni. I presunti scafisti saranno verosimilmente sottoposti ad arresto, l’imbarcazione, è stata sequestrata, e i migranti condotti nelle strutture di accoglienza per gli adempimenti del caso.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background