Conte: “Infrazione dannosa per tutti”  

Pubblicato da in data 10 Giugno 2019

Conte: Infrazione dannosa per tutti

(Afp)

Pubblicato il: 11/06/2019 12:52

“L’impegno del governo è quello di concordare con i partner europei un percorso credibile di riduzione del debito, nel segno della sostenibilità sociale e senza attuare manovre recessive, che sarebbero in contraddizione con l’agenda di rilancio della crescita adottata sin dallo scorso anno”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo all’assemblea biennale di Assonime. Il governo, ha sottolineato, è “impegnato, direi massimamente impegnato, ad evitare da qui ai prossimi mesi l’apertura di una procedura di infrazione per deficit eccessivo”. “Come ho avuto modo di sottolineare in più occasioni – ha aggiunto – sono assolutamente fiducioso nella capacità di dialogo tanto del nostro governo quanto della Commissione europea: una procedura di infrazione sarebbe estremamente dannosa sia per le prospettive di crescita del nostro Paese che per l’intera Eurozona”.

In riferimento al dialogo con la Ue sui conti pubblici italiani, nel suo intervento ad Assonime il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha sottolineato che il “perseguimento della stabilità è un obiettivo imprescindibile”. “Questo governo continuerà a lavorare per rafforzare” questo dialogo con l’Unione europea, ha aggiunto. “Il governo è pertanto determinato a perseguire gli obiettivi prestabiliti, adottando laddove necessario le iniziative adeguate per il loro raggiungimento”, ha detto ancora Tria. L’esecutivo, ha ribadito il ministro, “come già fatto lo scorso anno, continuerà a lavorare per rafforzare il dialogo costruttivo con la Commissione, che consenta di chiarire la nostra posizione e al tempo stesso di fornire rassicurazioni circa i programmi che intendiamo perseguire”. “Ciò – ha aggiunto – anche alla luce delle stime più aggiornate, che lasciano ritenere che a consuntivo i saldi di finanza pubblica saranno sostanzialmente minori, pur a legislazione invariata, di quelli stimati in precedenza e risulteranno di conseguenza coerenti con quanto previsto dal braccio preventivo del Patto di Stabilità e Crescita”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background