“Resto se mi convincono”, il monito di Conte  

Pubblicato da in data 11 Giugno 2019

Resto se mi convincono, il monito di Conte

(Afp)

Pubblicato il: 12/06/2019 07:31

“E’ impossibile che ci sia uno scontro tra me e i miei due vice per una semplice ragione: se non andiamo d’accordo, io li lascio liberi. Perché una cosa deve essere chiara: sto qui se mi convincono loro, non sono io a doverlo fare“. Lo afferma il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un colloquio con ‘La Repubblica’.

“Con me – aggiunge – non c’è bisogno di giochetti, mi sembra che la Lega non abbia ancora tolto gli emendamenti al disegno di legge sul salario minimo, che è in discussione al Senato. Sono certo che lo farà, ma non è ancora avvenuto. Poi, se uno vuole correre il rischio di cadere nelle braccia del suo possibile carnefice, faccia pure”.

“Non mi piace scherzare con i risparmi degli italiani, vedo intorno a me un po’ di inesperienza. Se vogliono andare a sbattere contro un muro, facciano pure“. Conte poi dice no alla nomina del ministro degli Affari europei. “Finché non è chiusa la procedura di infrazione le deleghe le tengo io. Per trattare con la Commissione l’Italia deve parlare con una voce sola”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background