La storia di Ismaila, 18enne del Gambia che sogna di fare il pizzaiolo  

Pubblicato da in data 18 Giugno 2019

Nella Giornata internazionale del rifugiato, arriva dalla Calabria una storia positiva di integrazione socio-culturale che vede come protagonista Ismaila Jadama, un ragazzo di 18 anni del Gambia. Ismaila arriva in Sicilia, a Trapani, circa due anni fa. Qui inizia a seguire un corso per apprendere la lingua italiana. Dopo circa un anno viene trasferito a Lamezia Terme, allo Sprar Luna Rossa, struttura in cui SOS Villaggi dei Bambini realizza laboratori sulle life skills e vocational training di apicoltura e di ciclomeccanica.

Grazie al laboratorio sulle life skills – focalizzato sui temi dell’identità, della coscienza di sé e di chi ci circonda, ma anche sul tema del decision making, senza trascurare come obiettivo trasversale quello della creazione del gruppo – Ismaila impara a riconoscere e gestire le sue emozioni tramite il metodo del teatro sociale di comunità.

Nel corso dell’ultimo anno Ismaila segue diversi corsi di formazione e si appassiona al lavoro del pizzaiolo, che sta perfezionando in un ristorante-pizzeria non lontano dallo Sprar. Sta studiando per conseguire la patente e partecipa al corso avanzato di lingua italiana. È un ragazzo poco più che diciottenne, ma molto determinato. Ismaila sa quello che vuole e mette tutto il suo coraggio e il suo impegno per raggiungerlo.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background