Lite condominiale finisce a coltellate  

Pubblicato da in data 18 Giugno 2019

Lite condominiale finisce a coltellate

Immagine di repertorio (Fotogramma /Ipa)

Pubblicato il: 19/06/2019 12:33

Furioso dopo l’ennesima lite condominiale, ha atteso il suo vicino nel seminterrato della palazzina per colpirlo all’addome con un coltello. Come nulla fosse, è quindi risalito nel suo appartamento per cambiarsi i vestiti sporchi di sangue. E’ successo la notte scorsa, a Monteprandone, in provincia di Ascoli Piceno, dove un 65enne ex operaio di una ditta picena è stato arrestato dai carabinieri di San Benedetto del Tronto con l’accusa di tentato omicidio aggravato. Il pensionato di origini catanesi, rintracciato nel suo appartamento, è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria nel carcere di Marino del Tronto. La vittima, un 37enne padre di tre figli, è stata ferita gravemente dopo l’ennesima discussione nel condominio della frazione Centobuchi, dove vivono entrambi gli uomini.

L’ex operaio, probabilmente conoscendo le abitudini della vittima, lo ha atteso nel seminterrato della palazzina, ha estratto un coltello con lama di 10 centimetri e lo ha colpito violentemente all’addome. Si è poi defilato per lavare il sangue dai vestiti. Il 37enne ha chiamato i carabinieri ed è stato portato all’ospedale di San Benedetto del Tronto, dove è stato operato d’urgenza. E’ stato successivamente dichiarato fuori pericolo.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background