Nissan: così nel dopo-Ghosn si ‘smantella’ l’Alleanza con Renault  

Pubblicato da in data 18 Giugno 2019

Così nel dopo-Ghosn si 'smantella' l'Alleanza Nissan-Renault

L’ex numero uno di Nissan e Renault Carlos Ghosn

Pubblicato il: 19/06/2019 07:33

Chiusa la stagione del ‘grande capo’ Carlos Ghosn, silenziosamente molti tasselli – soprattutto commerciali – dell’Alleanza Renault-Nissan vengono smantellati, con reparti eliminati e altri privi di incarichi da molti mesi. Lo rivela il ‘Financial Times’, ricordando come – fino al suo arresto a Tokyo nel novembre scorso Carlos Ghosn, presidente di Nissan e amministratore delegato della Renault, aveva al contrario lavorato per rendere “irreversibile” l’Alleanza fra la casa giapponese e quella francese (cui partecipa anche Mitsubishi).

Il quotidiano rivela come l’Ufficio del Ceo, che supervisionava la gestione quotidiana delle funzioni dell’alleanza, è stato sciolto, mentre altri settori – che seguivano la gestione ad esempio di vendite, marketing e comunicazioni – sono sempre meno attivi e avrebbero iniziato a licenziare personale. L’idea di Ghosn – ricorda FT – era quella di impostare un percorso di integrazione sempre maggiore, con l’obiettivo di raggiungere 10 miliardi di euro di sinergie congiunte entro il 2022, rendendo così l’alleanza “irreversibile”. Dopo il suo arresto, invece, sono emersi rapporti sempre più tesi tra i team dei rispettivi vertici.

La relazione arriva alla vigilia della riunione annuale di Nissan nella quale Renault – come anticipato in una lettera del presidente Jean-Dominique Senard – dovrebbe utilizzare la propria quota per bloccare i cambiamenti di governance proposti dal costruttore giapponese.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background