Georgia, manifestanti attaccano Parlamento  

Pubblicato da in data 20 Giugno 2019

Georgia, manifestanti attaccano Parlamento

(Afp)

Pubblicato il: 21/06/2019 12:04

Sono almeno 240 le persone rimaste ferite negli scontri che si sono avuti nella notte tra la polizia e i dimostranti che hanno cercato di fare irruzione nel Parlamento a Tblisi, in Georgia. Lo rendono noto fonti sanitarie ufficiali, con la televisione di Stato che precisa che sono oltre 100 le persone che rimangono ancora in ospedale. “Nella maggioranza dei casi si tratta di traumi, contusioni e lesioni agli occhi”, ha detto il vice ministro della Sanità, Zaza Bokhua. La polizia ha usato lacrimogeni, idranti e pallottole di gomma per fermare i dimostranti scesi in piazza per protestare contro una controversa visita di una delegazione di deputati russi.

La Georgia e la Russia hanno combattuto una guerra nel 2008, al seguito della quale Mosca ha riconosciuto le due regioni separatiste georgiane, Sud Ossetia ed Abkhazia, come stati indipendenti, mentre l’ex repubblica sovietica, con il sostegno della maggioranza della comunità internazionale, li considera territori occupati de facto dalla Russia.

In seguito alle proteste, ha lasciato il suo incarico il presidente del Parlamento della Georgia, Irakli Kobakhidze. L’annuncio è stato fatto dopo un incontro con il partito di maggioranza “Sogno Georgiano”, secondo quanto riportato dai media locali. A far scoppiare la protesta, prima da parte dell’opposizione e poi di migliaia di persone scese in piazza, contro Kobakhidze – alla guida del Parlamento da quasi tre anni – era stata la visita di una delegazione parlamentare russa.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background