“Parlavo al telefono e le pareti si aprivano”  

Pubblicato da in data 23 Giugno 2019

Ecco l’audio della scossa. I terribili momenti vissuti da Marius, un giovane romeno che era al telefono con la fidanzata nel suo appartamento al secondo piano di via della Libertà 23 a Colonna. “Il letto ha iniziato a muoversi”, “urlavo” e “crepe profonde si aprivano lungo tutte le pareti”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background