Terremoto, le crepe nella casa più colpita  

Pubblicato da in data 23 Giugno 2019

di Silvia Mancinelli

C’è un appartamento, a Colonna, che più di tutti sembra aver pagato cara la forza e la durata del terremoto di ieri sera. E’ quello al secondo piano di via della Libertà 23 dove vive una famiglia romena da 9 anni nel paesino in provincia di Roma. Le lesioni sui muri qui hanno decretato l’inagibilità senza riserve e per Marius, sua madre Haizencop e l’intera famiglia non è rimasto altro che infilare nelle buste e nelle borse quante più cose possibili. “Ero al telefono con la mia fidanzata quando il letto ha iniziato a muoversi – racconta Marius – avevo già sentito scosse in passato, ma questa è durata così tanto (ASCOLTA L’AUDIO ADNKRONOS) che mi sono spaventato, urlavo a mia madre di ripararsi sotto alle porte e intanto le crepe profonde si aprivano lungo tutte le pareti, in parte fin quasi a farle gonfiare. Non sono credente, ma il muro della camera interamente segnato dalle lesioni è rimasto integro solo nel punto in cui è appeso un quadro con l’immagine della Madonna”. “Mio padre in questi giorni è in ospedale – continua Marius – e abbiamo parlato coi medici perché ce lo lascino il più possibile. Noi, con nonna che ha costante bisogno di assistenza, non sappiamo nemmeno dove andare”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background