Amanda, condanna definitiva all’Italia 

Pubblicato da in data 24 Giugno 2019

Amanda, condanna definitiva all'Italia

(Fotogramma)

Pubblicato il: 25/06/2019 19:40

E’ definitiva la condanna della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo nei confronti dell’Italia a versare 10.400 euro ad Amanda Knox a titolo di risarcimento di danni morali, più 8mila euro per le spese legali. La Corte di Strasburgo ha infatti rigettato l’istanza dell’Italia che aveva chiesto che sul caso si pronunciasse la Grande Camera. A questo punto è dunque definitiva la sentenza con la quale il 24 gennaio scorso era stata condannata l’Italia sul caso che vedeva opposti la giovane statunitense allo Stato italiano relativa alla procedura con la quale la giustizia italiana è arrivata a condannare Knox per calunnia.

La sentenza della Corte di Strasburgo aveva stabilito che si è verificata una violazione procedurale, ma non una violazione sostanziale, dell’articolo 3 della Convenzione dei Diritti dell’Uomo (proibizione della tortura e di trattamenti inumani e degradanti) e una violazione dell’articolo 6 (diritto all’assistenza legale e all’assistenza di un interprete). La violazione dell’articolo 3 è stata considerata procedurale e non sostanziale: la Corte aveva infatti stabilito che “non c’è alcuna prova che la Knox sia stata soggetta al trattamento inumano e degradante del quale si era lamentata”.

Sono contenta“, ha detto Amanda Knox al suo legale, l’avvocato Carlo Dalla Vedova, che le ha comunicato la decisione. “Siamo soddisfatti, è andata molto bene. L’appello dell’Italia, evidentemente, non era sufficiente”, ha spiegato l’avvocato Dalla Vedova all’Adnkronos.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background