Abbattuto Ponte Morandi  

Pubblicato da in data 27 Giugno 2019

Abbattuto Ponte Morandi

(AFP)

Pubblicato il: 28/06/2019 08:59

Abbattuti a Genova i resti del ponte Morandi, crollato il 14 agosto 2018 trascinando con sé 43 vite. L’implosione che ha cancellato quel che restava della struttura è avvenuta poco prima delle 9:40. La mattinata è iniziata con le evacuazioni dei residenti, oltre 3.400 persone, nel raggio più vicino, quello di 300 metri dall’area interessata dalle operazioni. A cancellare le pile 10 e 11 del viadotto circa 1 tonnellata di esplosivo tra plastico e tritolo e 6 secondi per l’esplosione e l’abbattimento di 20mila metri cubi di materiale. Per la gestione della sicurezza sono stati impiegati oltre 700 uomini delle forze di polizia in città.

Nei prossimi giorni potrebbero essere individuati e sequestrati per essere analizzati eventuali reperti parte della struttura del ponte utili alle indagini. A poter essere utili in particolare ai fini dell’incidente probatorio, gli stralli segnati preventivamente alla demolizione con diverse colorazioni per poter essere riconoscibili. Proprio come accaduto dopo il disastro dello scorso 14 agosto, i reperti giudicati eventualmente necessari per la ricostruzione delle condizioni del ponte all’atto del crollo potrebbero essere recuperati e conservati per essere analizzati.

Forte la vicinanza del governo a Genova con Matteo Salvini, Luigi Di Maio e Elisabetta Trenta. Arrivato anche il governatore ligure, Giovanni Toti, sul ponte Monsignor Romero che attraversa il Polcevera a Sud del Morandi, area individuata per la stampa per seguire le operazioni.

“Una giornata molto importante – ha detto Toti – per la città di Genova. Significa che il cantiere del Ponte sta andando avanti ed è una giornata molto importante anche per il suo valore simbolico. E’ un’altra promessa mantenuta. Genova entra nel suo futuro, in una nuova epoca che supera questa tragedia e ci porta al ritorno alla normalità”.

BUCCI – “E’ andato tutto come da programma” ha detto il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione di Ponte Morandi, Marco Bucci, sottolineando che c’è stato “un ritardo di una mezz’ora” legato al controllo di un appartamento nel corso delle evacuazioni “ma alle 9:37 il ponte è venuto giù. Dal punto di vista tecnico la procedura è stata rispettata al 100 per cento. Siamo in linea con il piano”.

E per il sindaco in serata ecco i primi passi nell’area evacuata, accompagnato dall’assessore alla Protezione civile della Regione Liguria Giacomo Giampedrone e dal consigliere delegato alla Protezione civile del Comune Sergio Gambino. Bucci è stato il primo a rientrare spostando le transenne: “Siamo riusciti a ottenere i risultati della seconda tornata dei campionamenti sull’amianto – ha detto – abbiamo i nove risultati di prima, i nove di adesso, più altri della struttura commissariale: tutti i risultati ci dicono che l’amianto è assente quindi ci sono le condizioni per dare come da procedura la luce verde. Abbiamo detto all’Amiu di cominciare lo spazzamento, alle 21.45 manderemo gli autobus a riprendere le persone per tornare a casa”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background