“Con demolizione si elabora il lutto, inizia nuova fase” 

Pubblicato da in data 27 Giugno 2019

Con demolizione si elabora il lutto, inizia nuova fase

Il momento della demolizione (Fotogramma)

Pubblicato il: 28/06/2019 11:47

La demolizione del ponte Morandi “è un fattore positivo per la città di Genova, per chiudere una pagina tragica e ripartire. Con quel troncone amputato non era possibile elaborare il lutto; oggi, con l’abbattimento inizia una nuova fase, un passo importante anche se la ferita è ancora aperta per gli abitanti del quartiere, ma direi per tutti i genovesi”. Lo ha detto all’AdnKronos Salute Isabel Fernandez, psicoterapeuta e presidente di Emdr Italia, associazione che ha lavorato per diversi mesi a Genova dopo la tragedia del crollo del ponte.

La struttura rimarrà comunque nella memoria di tutti, ma ora serve ricostruire e ripartire” ha aggiunto l’esperta. “Ad essere più colpiti oggi sono gli abitanti del quartiere che si sviluppava sotto i piloni, perché molti hanno perso le loro case e ora le vedranno anche abbattere: un’ulteriore perdita. Noi, come Emdr, abbiamo lavorato con queste persone, vittime di un trauma psicologico fortissimo, con forti depressioni e attacchi di ansia” ha ricordato Fernandez. “Oggi potranno guardare in alto e non vedere più quel ponte che ha causato morti e cambiato la loro vita per sempre, un piccolo passo positivo in avanti”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background