“Naufraghi Sea Watch torturati in Libia”  

Pubblicato da in data 29 Giugno 2019

Naufraghi Sea Watch torturati in Libia

(Afp)

Pubblicato il: 30/06/2019 14:16

“I migranti a bordo hanno subito ogni tipo di torture in Libia. Abbiamo ascoltato in queste due settimane tante storie terribili. Uno di loro ci ha raccontato che in Libia a chi non conosceva l’arabo non veniva dato il cibo“. Lo ha detto Oscar, uno dei componenti dell’equipaggio Sea Watch rimasto sulla nave sequestrata ieri dopo lo sbarco. Oscar ha 23 anni ed è uno studente.

“Abbiamo raccolto tante testimonianze terribili – aggiunge – hanno subito di tutto. Ed erano felici di ricevere tanto affetto sulla nostra nave, dopo avere subito solo torture e angherie“. “Non capivano perché non potevamo attraccare con la nave al porto – dice – e non sapevamo cosa dire. Ma lo abbiamo sempre rassicurati e tranquillizzati”. Anche la notte dello sbarco i migranti a bordo, quaranta in tutto, “hanno avuto paura”. “Erano tutti spaventati per le scene al porto – dice Oscar – non capivano perché la gente gridava e cosa diceva. Ma hanno capito che non erano i benvenuti. Avevano tanta paura. Noi li abbiamo tranquillizzati”. All’alba di ieri il saluto tra l’equipaggio e i quaranta migranti. “Ci siamo abbracciati e loro ci hanno ringraziato soprattutto perché li abbiamo trattati ‘come persone’, hanno detto”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background