Danza: alla Scala il Tokio Ballet con un omaggio a Béjart  

Pubblicato da in data 7 Luglio 2019

Il Tokio Ballet alla Scala con la 'Sagra' di Maurice Béjart

Il Tokio Ballet in una scena della ‘Sagra’ di Béjart in cartellone alla Scala

Pubblicato il: 08/07/2019 19:26

Torna alla Scala, dall’11 al 14 luglio, il Tokyo Ballet, una delle più importanti compagnie internazionali. Fondato nel 1964, ensemble accademico in grado di proporre al pubblico giapponese il grande repertorio classico, diffondendo una cultura europea facendola propria, è richiestissimo a livello internazionale anche per la ricchezza dei suoi programmi, che affiancano titoli moderni e neoclassici a creazioni originali di maestri del XX secolo quali Maurice Béjart, John Neumeier e Jiří Kylián.

Le relazioni della Scala con il Giappone hanno portato a una costante presenza alla Scala del Tokyo Ballet, dal 1986 fino al 2010, quando proprio al Piermarini si è voluto celebrare la recita numero 700 in tournée all’estero, con una rappresentazione straordinaria di ‘The Kabuki’.

Accanto a un trittico che celebra dunque il vasto repertorio della compagnia omaggiando tre grandi nomi del XX secolo attraverso titoli come ‘Serenade’ di Balanchine, ‘Dream Time’ di Kylián e il capolavoro béjartiano ‘Le Sacre du printemps’, The Tokyo Ballet torna alla Scala proprio con ‘The Kabuki’, tra i più noti e acclamati, che Maurice Béjart destinò proprio a questa compagnia, eletta dal grande coreografo a depositaria di molti suoi capolavori e di creazioni.

Il Tokyo Ballet apre le recite alla Scala con un imperdibile trittico, straordinario biglietto da visita per le straordinarie versatilità della compagnia. Romantico e lunare, ‘Serenade’ di George Balanchine è una pietra miliare, fusione perfetta di passi fluenti, musica sublime, meravigliose figurazioni. ‘Dream Time’, invece, nasce dal profondo interesse di Kylián per le tradizioni e la danza aborigena australiana, condivisa con il celebre compositore giapponese Tōru Takemitsu.

Finale dirompente, poi, con ‘Le Sacre du printemps’ di Maurice Béjart, che sovrappone la carica innovatrice di Stravinskij a quella dei grandi messaggi béjartiani, alla sua rilettura dei classici in chiave nuova, sospinta dal vento dei tempi. Capolavoro indiscutibile, musica rivoluzionaria. ‘The Kabuki’ (in scena il 13 e il 14 luglio) nasce da una stretta collaborazione fra Maurice Béjart, il celebre compositore Toshiro Mayuzumi e The Tokyo Ballet. Fin dal clamore della sua prima assoluta (Tokyo, 1986), questa creazione divenne parte essenziale del repertorio della compagnia, che l’ha danzata in 16 paesi per un totale di 197 recite.

La coreografia è basata sulla celebre pièce kabuki ‘Kanadehon Chushingura’, che narra la storia di 47 samurai durante il XVIII secolo, sebbene con alcune licenze poetiche come il viaggio nel tempo dell’eroe tragico Yuranosuke. Una fusione dinamica e innovativa fra la tradizione delle arti performative giapponesi, il kabuki, lo spirito samurai e il balletto. E’ certamente uno dei capolavori di Béjart.


Opinioni dei lettori
  1. cephalexin price   On   17 Ottobre 2019 at 19:31

    Treatment of bronchitis in adults with antibiotics is the most difficult moment, when deciding which it is necessary to take into account the validity of the use of these medicines.

  2. Richardraf   On   16 Ottobre 2019 at 21:48

    In those rare cases where a low sex drive and low blood levels of Testosterone are at fault for ED, Testosterone Therapy may fix normal erections or help when combined with ED drugs (PDE type 5 inhibitors).

  3. viagra genérico   On   1 Ottobre 2019 at 21:01

    Es probable que la viagra sea un medicamento del pasado si se clarifican los efectos del tratamiento desarrollado por los científicos de Dinamarca, dado que los avances en medicina que están desarrollando pueden dar luz verde a la curación de la disfunción eréctil. Esta información es esencial, por lo que debe expresarse con toda naturalidad. Sí porque es cierto que a medida que el hombre va cumpliendo años aumentan los casos de manera exponencial.

  4. tratamiento   On   16 Settembre 2019 at 17:44

    Disfuncion erectil despues de los 60. Muchos hombres experimentarán problemas de erección al menos una vez en su vida. Gran parte de estas enfermedades causan disturbios en uno de los dos principales sistemas de erección: Impiden una buena vascularización del pene, dificultan la producción y liberación del óxido nítrico. Cialis y deporte…

  5. cialis genérico   On   10 Agosto 2019 at 08:41

    Es importante destacar que tener dificultad eventual en la erección no se considera como impotencia. El urólogo, como especialista que se encarga de esta patología, es el encargado de determinar los factores que nos provocan la disfunción eréctil y la primera persona a la que debemos consultar.

  6. comprar viagra   On   9 Agosto 2019 at 13:12

    Trague el comprimido entero con un poco de agua. Uno de ellos es determinadas enfermedades, como la diabetes, la arteriosclerosis, la enfermedad pulmonar obstructiva crónica y el párkinson.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background