Incendi: animatore villaggio Calampiso, ‘Così abbiamo portato in salvo tutti i turisti’  

Pubblicato da in data 9 Luglio 2019

Animatore villaggio: Così abbiamo tratto in salvo i turisti'

L’incendio a Calampiso

Pubblicato il: 10/07/2019 10:57

“Ci sono stati momenti di paura, ma siamo riusciti a mantenere la calma e a portare in salvo in poco tempo tutti i turisti”. A parlare con l’Adnkronos è Leandro Lupo, un animatore del villaggio turistico Calampiso di San Vito Lo Capo (Trapani) che la notte scorsa è stato lambito dal fuoco. Oltre 400 turisti, come conferma la Prefettura, sono stati fatti evacuare con le barche e i gommoni di Guardia costiera e di privati. Ora però la situazione è tornata alla normalità.

“L’allarme è scattato poco dopo l’1.30 – racconta Leandro, ancora scosso per la notte appena trascorsa – Noi animatori stavamo facendo la solita riunione di preparazione del giorno dopo. All’improvviso ci siamo accorti che la montagna attorno al villaggio era tutta infuocata. Abbiamo subito avvertito la reception e i responsabili”. In pochi minuti gli animatori del villaggio hanno svegliato tutti i turisti bussando nelle loro stanze. “Li abbiamo portati tutti in piscina – dice – In un primo momento sembrava che la situazione fosse tornata regolare, perché non vedevamo più il fuoco. Ma alle due la situazione è di nuovo peggiorata, il fuoco era sempre più vicino. Così siamo scesi tutti a mare. Nel frattempo erano arrivate le barche per portare via turisti”.

Il prefetto Tommaso Riccardi ha ordinato, l’evacuazione degli ospiti che sotto il coordinamento della Capitaneria di porto tramite quattro motovedette della Guardia costiera e due della Guardia di finanza, due pescherecci locali, una imbarcazione privata di trasporto di turisti, una imbarcazione di Frontex, due gommoni privati, sono state trasportate via mare al porto di San Vito lo Capo, in quanto l’unica strada d’accesso alla struttura ricettiva era interessata dall’incendio. Il Comune di San Vito lo Capo ha messo a disposizione la struttura del teatro per la prima accoglienza delle persone evacuate.

I primi a salire sulle imbarcazioni sono state le donne e i bambini, come racconta ancora Leandro. Gli animatori hanno dato una mano ai turisti. Tranne i minorenni, “che sono sotto la nostra tutela e così abbiamo deciso di farli andare via con le barche”, dice. Intorno alle 6 “è arrivato il maresciallo dei Carabinieri per avvertirci che l’evacuazione poteva essere fatta anche via terra perché l’incendio era stato spento – dice ancora il giovane animatore – Ma intorno alle 8 ci hanno telefonato gli altri animatori che avevano accompagnato i turisti per dirci che avevano avuto l’ok dalle forze dell’ordine per rientrare in pullman nel villaggio”.

E questa mattina la situazione a Calampiso come è? “Al momento il bar è chiuso – dice Leandro – E la piscina è tutta da pulire perché c’è la cenere, poi ci sono aghi di pini ovunque”. Ammette di avere avuto “un po’ di paura”, ma “noi non potevamo lasciarci andare alla paura – dice l’animatore della ‘Peter Pan animazione’- perché dovevamo trasmettere tranquillità agli ospiti”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background