Veneto, a 25 mila l’assegno per il lavoro  

Pubblicato da in data 15 Luglio 2019

Veneto, a 25 mila l'assegno per il lavoro

Pubblicato il: 16/07/2019 17:21

Sono circa 25 mila i beneficiari dell’Assegno per il Lavoro, la misura finanziata dalla Regione del Veneto per supportare i disoccupati over 30 nella ricerca di un nuovo lavoro. Di questi, 21 mila sono stati attivati presso una delle oltre 400 sedi accreditate in tutto il territorio regionale e hanno portato a 13 mila contratti di lavoro. Il 33% dei contratti di lavoro ha una durata superiore ai 6 mesi o è a tempo indeterminato. È quanto emerge dall’ultimo report di monitoraggio dell’iniziativa, con dati aggiornati al 30 giugno 2019, a cura di Veneto Lavoro, in collaborazione con l’Area capitale umano, cultura e programmazione comunitaria della Regione del Veneto.

L’Assegno per il Lavoro, introdotto in via sperimentale a fine 2017 e finanziato dalla Regione con uno stanziamento complessivo di 27 milioni di euro, consiste in un voucher virtuale del valore massimo di 5.796 euro che può essere utilizzato presso uno qualsiasi degli enti accreditati ai servizi per il lavoro in Veneto per ricevere assistenza alla ricollocazione, attività di orientamento e counseling, percorsi di formazione e supporto all’inserimento lavorativo.

L’Assegno può essere richiesto ai Centri per l’Impiego dai disoccupati di età superiore ai 30 anni residenti o domiciliati in Veneto. Il tempo medio di rilascio è inferiore ai 10 giorni. Gli Assegni rilasciati finora sono complessivamente 25.226, 5.350 dei quali nel secondo trimestre del 2019. La distribuzione è sostanzialmente omogenea sul territorio regionale e concentrata nelle province di Padova, Treviso e Vicenza. La maggior parte dei richiedenti è di cittadinanza italiana, ha un’età compresa tra i 40 e i 49 anni e risulta beneficiaria di un’indennità di disoccupazione. Nella prima metà del 2019 si è registrato un notevole incremento nel rilascio degli assegni, quasi raddoppiati rispetto al 2018: tra gennaio e giugno 2019 sono stati infatti rilasciati 11.153 Assegni a fronte dei 5.651 dello stesso periodo dell’anno precedente, con un picco nel mese di marzo superiore ai 2 mila assegni rilasciati.

Svolto il primo appuntamento con l’ente accreditato scelto e sottoscritta la proposta di politica attiva contenente il dettaglio delle attività da svolgere, l’Assegno si considera attivato. Gli Assegni attivati al 30 giugno risultano complessivamente 21.266, circa la metà dei quali ancora attivi.


Opinioni dei lettori
  1. cephalexin pneumonia   On   18 Ottobre 2019 at 15:51

    To understand whether to use the drug, you need to know what effect it has. Antibiotics-abbreviated name of the group of antibacterial drugs. These substances destroy the microbes that are the cause of the disease, and therefore are very effective for the treatment of many conditions. https://cephalexin.top/

  2. comprar viagra   On   3 Ottobre 2019 at 10:10

    El efecto se alcanza a los 30-120 min viéndose retrasado por la ingestión de alimentos, por lo que se toma 1 h o más antes de la actividad sexual en dosis única. Se ha reportado muy rara vez una asociación temporal con el uso de inhibidores de la fosfodiesterasa-5, de neuropatía óptica isquémica no arterítica, que causa disminución de la visión permanente o transitoria. ¿Sabes cuál es el motivo más habitual por el que no se consigue mejorar la impotencia? Que no se va al médico.

  3. cialis genérico   On   10 Agosto 2019 at 20:30

    En Estados Unidos hay 5 millones de hombres adultos con diabetes y se calcula que la mitad de ellos son impotentes y con el tiempo la otra mitad se volverá impotente. Sin embargo, enfermedades como la hipertensión, diabetes, obesidad, tabaquismo o alcoholismo, e incluso algunas enfermedades psicológicas como la depresión y el estrés, podrían ser algunos factores causantes de impotencia en los hombres.

  4. viagra generico   On   9 Agosto 2019 at 19:28

    En el caso de pacientes jóvenes con problemas específicos puede ser necesario realizar pruebas más complejas además del examen físico, como una medición-monitorización del pene durante la noche, la inyección de medicamentos en el pene, o una eco-Doppler. Los problemas relacionados con la impotencia requieren la intervención del médico quien, a través de una serie de formularios y pruebas, deberá descartar la presencia de alguna enfermedad psicológica o física que pudiera producir el problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background