El Chapo condannato all’ergastolo  

Pubblicato da in data 16 Luglio 2019

El Chapo condannato all'ergastolo

(Xinhua)

Pubblicato il: 17/07/2019 19:28

Il narcotrafficante messicano El Chapo è stato condannato all’ergastolo più trent’anni di reclusione da un tribunale di New York. Guzman, 62 anni, è stato riconosciuto colpevole tra l’altro, di attività criminale continuativa, legata al traffico di centinaia di tonnellate di sostanze stupefacenti fatte entrare negli Stati Uniti. Nel sistema americano gli imputati possono essere condannati a pene altissime perché una volta stabilita la colpevolezza, il giudice che decide la pena somma gli anni di condanna previsti per ogni reato, anche se si tratta di ripetute violazioni di medesime disposizioni di legge.

Nel corso del processo a carico del super boss del narcotraffico, la procura lo aveva descritto – citando le prove emerse nel corso del procedimento – come il leader “sanguinario e spietato” del cartello di Sinaloa, una delle più potenti organizzazioni di narcotrafficanti messicane. Guzman era stato estradato negli Stati Uniti nel 2017 nel quadro di un accordo con il Messico con cui gli Stati Uniti avevano escluso il ricorso alla pena capitale.

La difesa ha sostenuto che il processo a carico del suo assistito non fosse equo: “Ci piacerebbe sostenere che si è trattato di giustizia. Non è stata giustizia”, ha dichiarato Jeffrey Lichtman, legale dell’imputato. Secondo quanto riferito dal New York Times, El Chapo è stato anche condannato a pagare 12,6 miliardi di dollari.

Prima di essere estradato negli Stati Uniti, El Chapo era riuscito a evadere per ben due volte, una volta – stando a quanto raccontato – all’interno di una cesta per la biancheria, la seconda attraverso un lungo tunnel scavato fino al bagno della sua cella.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background