Conte: “Savoini era a Mosca con Salvini”  

Pubblicato da in data 23 Luglio 2019

Conte: Savoini era a Mosca con Salvini

(Fotogramma/Ipa)

Pubblicato il: 24/07/2019 17:11

“Il signor Gianluca Savoini non riveste e non ha rivestito incarichi formali in qualità di consulente esperto di questo governo”. Così il premier Giuseppe Conte in Aula al Senato. “Risulta presente in una missione ufficiale a Mosca del 15-16 luglio 2018 a seguito del vicepremier Salvini“. “La partecipazione di Savoini al Forum Italia Russia ha comportato l’automatico invito alla cena” a Villa Taverna” aggiunge, poi. L’invito di Savoini “era stata sollecitata dal signor D’Amico”.

I 5 Stelle abbandonano il Senato per protesta

Il premier Conte, interpellato dall’Adnkronos in merito all’assenza dei 5 Stelle dagli scranni del Senato, durante la sua informativa sulla vicenda dei presunti finanziamenti russi alla Lega, risponde: “Io rispondo della mia presenza, non dell’assenza altrui…

“Non abbiamo sostenuto nessuna spesa” dice all’Adnkronos Giulio Centemero, tesoriere della Lega, rispondendo a chi gli chiede se il partito si sia fatto carico di eventuali spese di aereo e di soggiorno per facilitare i viaggi a Mosca di Gianluca Savoini, l’ex portavoce di Matteo Salvini e presidente dell’associazione Lombardia-Russia, finito al centro dell’affaire Metropol. Su questo Centemero taglia corto: “No, non abbiamo sostenuto nessuna spesa”.

“Prendiamo atto della solerzia con cui il premier Conte ha risposto alle richieste del Pd sulle presunte trattative tra la Lega ed esponenti di nazionalità russa. Sapete tutti voi che stiamo parlando del nulla…”. Lo ha detto il capogruppo al Senato della Lega, Massimiliano Romeo, dopo l’informativa Conte sul Russiagate. “Siamo certi che ci sarà da parte sua, presidente del Consiglio, la stessa solerzia anche quando dovrà venire a riferire sull’Esm europeo che ci interessa di più e interessa al paese più di storie fantomatiche”. “Adesso tocca alla magistratura, speriamo che faccia tutto in fretta – aggiunge sempre parlando del Russiagate e dell’informativa di Conte -. E’ meglio quando i magistrati fanno i magistrati e non fanno politica…”. Non manca, poi, l’attacco al Pd. “Ce lo aspettavamo che il Pd strumentalizzasse questo caso: ancora una volta siete i nostri migliori alleati…”. “Era meglio che qui si parlasse degli scandali e degli orrori di Bibbiano… bambini sottratti ai genitori per darli agli amici, ai conoscenti e a coppie arcobaleno…”.

Intanto dal Pd annunciano che presenteranno una mozione di sfiducia individuale nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini per il Russiagate. “Oggi il presidente Conte non ha detto praticamente nulla anzi ha ammesso che dal ministro degli Interni non ha avuto alcun dato o informazione e il ministro Salvini continua a offendere la Camera dei deputati, rifiutandosi addirittura di rispondere all’invito e si rifiuta si dare spiegazioni” crive in una nota il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti. “A questo punto, come avevamo discusso e deciso con i gruppi, è ovvio che la posizione reticente del ministro degli Interni rispetto a quanto è avvenuto è molto grave e incompatibile con il suo ruolo. Per questo motivo presenteremo una mozione di sfiducia contro un ministro che sta scappando dai suoi doveri“. “Abbiamo atteso giorni -spiega il segretario Dem- che qualcuno del governo venisse nelle sedi parlamentari a spiegare cosa è accaduto in Russia. Su presunte tangenti trattate da personaggi legati al Ministro degli Interni, per fare chiarezza sulla politica estera del nostro Paese, sulla nostra collocazione internazionale e perché il presidente del Consiglio ha smentito il ministro degli Interni su temi delicati come le delegazioni ufficiali del governo negli incontri internazionali. Moltissimi esponenti politici anche non dell’opposizione hanno convenuto sulla necessità di fare chiarezza nelle sedi parlamentari e la presidente Casellati e il presidente Fico hanno sollecitato il Governo ad intervenire in Aula”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background