M5S deposita una mozione per bloccare la Tav  

Pubblicato da in data 26 Luglio 2019

M5S deposita una mozione per bloccare la Tav

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 27/07/2019 18:04

“Al Senato è stata depositata la mozione del Movimento 5 Stelle che impegna il Parlamento a bloccare la realizzazione del Tav Torino-Lione. Rispettiamo così l’impegno preso subito dopo il recente annuncio del Presidente Conte sul fatto che nei colloqui con Francia e Ue non sia riuscito a fermare l’opera”. Così un post a firma M5S, sul blog delle Stelle, rende nota l’iniziativa dei grillini a Palazzo Madama. “Il premier – si legge – ha detto chiaramente che solo il Parlamento potrebbe adottare una decisione unilaterale per fermare il Tav”.

“Bene, chi vuole mettere la faccia e la firma su un’infrastruttura del tutto inutile, fuori dalla storia e negativa sul piano finanziario e ambientale, deve farlo dentro il Parlamento, l’organo sovrano eletto dai cittadini.Chi vuole fare un regalo a Macron, allora dica si alla Tav“, si legge nel post. I Cinque Stelle sottolineano come “noi abbiamo già depositato il documento ufficiale col quale affermiamo senza mezze misure che ‘occorre escludere la prosecuzione delle attività connesse alla realizzazione dell’opera’”.

“Inoltre – si legge ancora – sottolineiamo come sia necessario avviare, in sede parlamentare, un percorso immediato per stabilire: la cessazione delle attività relative al progetto per la realizzazione e la gestione della sezione transfrontaliera del nuovo collegamento ferroviario Torino-Lione; un diverso uso delle risorse, da destinare ad opere pubbliche alternative, maggiormente utili ed urgenti, sul territorio italiano. Nero su bianco, questa è la posizione del Movimento 5 Stelle”.

Che dicono “no a progetti vecchi, inutili e dannosi. Sì subito a cantieri che creano progresso e sviluppo. Si vedrà ai voti che strada vuole prendere ciascuna forza politica. Davanti alla decisione per il Tav si può dire no, sì, oppure lavarsene le mani. Ogni scelta comporta valutazioni conseguenti da parte di tutto il Paese. Oggi e domani”.

I primi firmatari della mozione sono il capogruppo Stefano Patuanelli, il senatore Airola e le senatrici Pirro e Matrisciano. A seguire le altre firme del Movimento 5 Stelle del Senato. Ci schieriamo dalla parte della collettività, contro un blocco di potere che sembra perseguire interessi di parte e di pochi. Oggi tante persone in Val di Susa manifesteranno il loro dissenso verso il Tav. Ci aspettiamo e ci auguriamo di tutto cuore che sia una giornata non violenta, di democrazia, di libertà, di espressione e di legalità”, conclude il post.

Noi non ci arrendiamo! Noi pensiamo al paese, non facciamo regali a Macron“. Ha aggiunto su Facebook Luigi Di Maio, riferendosi alla mozione per lo stop alla Tav del M5S.

Non si è fatto attendere il commento del vicepremier Matteo Salvini, che in una nota della Lega ha risposto all’alleato: “L’unico regalo a Macron lo hanno fatto 5 Stelle e Pd votando la presidente della Commissione Europea decisa a Parigi e Berlino. Chi dice No al Tav invece dice no al futuro, al progresso e al lavoro, è fuori dal mondo”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background