“Figli dell’impero Usa paghino tutto in Italia” 

Pubblicato da in data 29 Luglio 2019

Figli dell'impero Usa paghino tutto in Italia

(Fotogramma)

Pubblicato il: 30/07/2019 14:38

Alessandro Di Battista interviene con un post Facebook sul caso dell’omicidio del vice brigadiere Mario Cerciello Rega. “È assurdo dividersi su tutto. Oggi – scrive l’ex deputato del M5S – un popolo unito chiederebbe a gran voce alcune cose: che i politici la smettano di commentare ogni cosa. Propongano soluzioni non opinioni; che si faccia totale chiarezza sulla morte del carabiniere Mario Cerciello Rega”.

Di Battista chiama in causa anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Che sia capace di trovare centinaia di milioni di euro non per il Tav o per regalarli a Radio Radicale ma per aumentare effettivi, stipendi e dotazioni delle forze dell’ordine. Vada nei territori di mafia (se ha la libertà e il coraggio di farlo) non a chiedere voti ma a chiedere cosa occorre per la principale guerra che lo Stato deve combattere: quella al crimine organizzato”. E a proposito dei due ragazzi americani indagati, conclude: “Che i responsabili dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega paghino tutto e soprattutto paghino in Italia nonostante siano figli dell’impero statunitense“.

“Siamo sempre più un popolo di tifosi – continua ancora l’ex deputato M5S – e un popolo di tifosi è un popolo di sudditi. I tifosi si scaldano, si incazzano, gridano alle ingiustizie, alcuni si picchiano tra loro ma la palla non la toccano mai. Tengono in piedi un sistema che senza di loro non andrebbe avanti. Finché si tratta di calcio mi può anche stare bene ma quando a comportarsi da tifosi sono i cittadini che non dovrebbero tenere in piedi il sistema ma semmai cambiarlo iniziando a ‘toccare palla’ è molto più grave. Anche perché ad ogni divisione del popolo c’è qualcuno che esulta davvero”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background