Mantovani (Cida): “Su navigator bene risorse ma si poteva non partire da zero”  

Pubblicato da in data 29 Luglio 2019

Mantovani (Cida): Su navigator bene risorse ma si poteva non partire da zero

Colloquio al centro per l’impiego (foto Adnkronos)

Pubblicato il: 30/07/2019 13:26

“La cosa positiva è che il governo abbia deciso di mettere risorse per rafforzare i centri per l’impiego coi navigator che, come sappiamo, hanno avuto finora performance molto modeste (anche se in alcune Regioni ci sono realtà molto efficienti). Purtroppo, però, per ora sembra anche l’unica”. Lo dice ad Adnkronos/Labitalia Mario Mantovani, da qualche mese alla guida di Cida, la Confederazione italiana dei dirigenti e delle alte professionalità che rappresenta anche moltissimi responsabili delle risorse umane, alla vigilia del ‘battesimo’ dei navigator in programma domani a Roma con il vicepremier Luigi Di Maio e il presidente dell’Anpal, Mimmo Parisi.

Mantovani spiega che “i direttori del personale per ora sono in una posizione di attesa di sviluppi, perché, va detto, per le aziende era molto più comprensibile l’approccio precedente, che si basava su un circuito rodato di agenzie private per il lavoro che hanno funzionato e funzionano bene”.

Perché se è vero che “non esisteva un circuito efficiente del collocamento pubblico -precisa Mantovani- non è che prima dei navigator non esisteva nulla: con le agenzie per il lavoro i nostri direttori del personale hanno dialogato, stretto accordi, messo a punto modelli contrattuali e di welfare”.

Un sistema, quello privato, che in definitiva “manager e aziende hanno imparato a conoscere e ad usare bene”. Non solo. “Anche nella stessa Anpal -ricorda Mantovani- c’era già un nucleo formato di personale che poteva essere impiegato nei centri per l’impiego. E invece siamo ripartiti da zero, cosa di sicuro impatto mediatico, ma che ci lascia perplessi”.

Mantovani ci tiene comunque a precisare che “si augura il buon funzionamento dei navigator”. Ma per centrare questo obiettivo, aggiunge, “oltre alle persone servono strumenti sia tecnologici sia di dati e su questi aspetti non abbiamo la percezione che si stia investendo“.

Mantovani si riferisce non solo alla piattaforma tecnologica, ma anche e soprattutto alle banche dati e all’incrocio dei dati stessi. “Come Cida, insieme alla Fondazione Adapt -annuncia- stiamo lavorando a costruire un Osservatorio del Mercato del lavoro manageriale e non solo. E stiamo vedendo come in Italia il flusso della domanda di lavoro non sia strutturato per niente. Per esempio a livello provinciale anche i dati Istat sono carenti e arrivano con molto ritardo”.


Opinioni dei lettori
  1. web site   On   4 Ottobre 2019 at 01:58

    Like sildenafil and tadalafil, vardenafil is available as a prescription medication in most countries, meaning you’ll need to talk to a doctor before you can use it.

  2. viagra genérico   On   2 Ottobre 2019 at 10:33

    En estos casos suelen aparecer por falta de sueño, estrés, cansancio, problemas con la pareja, etc. La comprensión y el apoyo por parte de la pareja asi como una buena comunicación, como hemos dicho anteriormente, es algo básico en el tratamiento.

  3. ver más   On   16 Settembre 2019 at 22:28

    Disfuncion erectil sintomas jovenes. El objetivo principal del tratamiento de la disfunción eréctil debe ser la recuperación de la autoconfianza y la duración de esta recuperación está directamente relacionada con el tipo de impotencia, siendo siempre más rápido de solucionar la psicológica que la fisiológica. Un hombre que no tiene un problema físico experimenta cada noche varias erecciones. Cialis 5 mg precio farmacia del ahorro…

  4. levitra sin receta   On   12 Agosto 2019 at 08:14

    Nuestro centro dispone de profesionales altamente cualificados y de tecnología puntera para poder poner a su disposición, los tratamientos más avanzados y más indicados para su caso particular.

  5. cialis genérico   On   10 Agosto 2019 at 08:26

    Es un suplemento hormonal que siempre ha de ser recomendado y controlado por el andrologo. Entre las diferentes causas psicológicas que determinan la disfunción eréctil, cabe destacar sobre todo el miedo al fracaso sexual, la presión a las exigencias sexuales de la pareja y la imposibilidad de abandonarse a los sentimientos eróticos, debido en muchas ocasiones a conflictos internos y a posibles sentimientos de culpa.

  6. comprar viagra   On   9 Agosto 2019 at 12:59

    Ante cualquier anomalía física, el tratamiento de la misma puede solucionar el problema de la impotencia. Es un problema más común de lo que creemos: la DE moderada o completa (no un “pinchazo” de vez en cuando) afecta al 8% de los hombres de más de 40 años, y a un 40% de quienes han cumplido ya los 60, según International Journal of Impotence Research.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background